Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

Marcor1972 ha detto...

Immagine
Grazie di aver trovato la luce...
tashi delek.
marco

(04 febbraio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 31 luglio 2013

"C'era una volta in India un re chiamato Ashoka che governava su un quarto del mondo. [...] Indagando sul passato di questo grande sovrano, scopriamo che all'epoca del Budda Shakyamuni, vivevano due ragazzi chiamati Tokusho Doji e Musho Doji, i quali offrirono al Budda una torta di fango. [Tokusho, il maggiore dei due] rinacque nell'arco di cento anni e divento` un grande sovrano. Benche' il Budda sia degno di rispetto, paragonato al Sutra del Loto, e` come una lucciola accanto al sole o alla luna. Il Sutra del Loto e` superiore al Budda come il cielo e` piu` alto della terra. Se fare offerte al Budda produce tali benefici, fare offerte al Sutra del Loto ne produrra` di ben piu` grandi."
Da "I due tipi di fede" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 211)
stampa la pagina

Quel piccolo passo per iniziare

Immagine
Nello stesso anno che ho ricevuto il Gohonzon ho avuto il grande beneficio di trovare un’occupazione a Forlì, dove mi sono trasferito. Poiché il mio orario di lavoro era limitato al pomeriggio e da tempo sentivo il desiderio di svolgere un’attività che fosse socialmente utile, pensai che avrei potuto utilizzare la mattina per dedicarmi a qualche forma di volontariato. Mi informai sulle possibilità che offriva Forlì e mi parve che La Trave, una cooperativa che svolgeva servizi sociali (tra l’altro a favore dei portatori di handicap), corrispondesse bene alla mie aspettative. Presentai così una prima domanda per partecipare alle sue attività, ma non ottenni risposta. Due anni dopo, questa volta recitando due ore di Daimoku al giorno per realizzare il mio scopo, presentai una seconda domanda sempre a La Trave. E infatti ebbi risposta positiva.

stampa la pagina

Frase dal Gosho - 30 luglio 2013

"Un singolo carattere del Sutra del Loto e` come la grande terra che da origine a tutte le cose. Un singolo carattere e` come il grande oceano che contiene l'acqua di tutti i fiumi. Un singolo carattere e` come il sole e la luna che illuminano le quattro direzioni."
Da "Risposta a Onichinyo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 146)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #138

Immagine
La lotta spirituale del Budda che insegna l'eternità della vita #2/2
[...] Inoltre, nel secondo capitolo del Sutra del Loto, Sul mezzo, tramite l’insegnamento della sostituzione dei tre veicoli con l’unico veicolo, Shakyamuni aveva spiegato che tutti sono intrinsecamente dotati del mondo di Buddità. Egli vi dichiarò inequivocabilmente: «Non dovete ricercare i due o i tre veicoli, ma sforzarvi di fare vostro lo stato vitale del Budda, l’unico supremo veicolo».
Grazie a queste basi, i suoi seguaci, che nel capitolo Rivelazione colsero lo stato vitale del loro maestro, vasto e illimitato come l’universo, anziché essere torturati dal dubbio, furono in grado di credere con gioia all’insegnamento dell’Illuminazione nel remoto passato. Possiamo affermare che questa predicazione faceva parte di un grandioso “programma pedagogico” che il Budda aveva concepito grazie alla profonda determinazione di non permettere che una sola persona retrocedesse nella fede o abbandonasse la via all’Illumin…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 luglio 2013

"Il capitolo Devadatta del Sutra del Loto rivela che Devadatta fu il maestro di Shakyamuni in un'esistenza passata. Colui che fu maestro adesso e` discepolo e colui che ora e` discepolo fu maestro nel passato. Esaminando questo capitolo, io, Nichiren, ho compreso che con l'inseparabilita` di maestro e discepolo nel presente e nel passato, esso rivela il profondo significato del Sutra del Loto."
Da "Persecuzioni con spade e bastoni" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 221)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 luglio 2013

"Se la compassione di Nichiren e` veramente grande, Nam-myoho-renge-kyo si diffondera` per diecimila anni e piu`, per tutta l'eternita`, perche` ha il benefico potere di aprire gli occhi ciechi di tutte le persone del Giappone e sbarrare la strada che conduce all'inferno di incessante sofferenza. I suoi benefici superano quelli di Dengyo e di T'ien-t'ai e anche quelli di Nagarjuna e Mahakashyapa. I benefici di cento anni di pratica nella terra della perfetta beatitudine non si possono paragonare ai benefici ottenuti in un solo giorno di pratica in questo mondo impuro."
Da "Ripagare i debiti di gratitudine" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 2, pag. 216)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 luglio 2013

"Se non fai domande e non risolvi i tuoi dubbi, non puoi disperdere le oscure nuvole dell'illusione, cosi' come non potresti percorrere mille miglia senza gambe"
Da "Lettera a Niike" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 252)
stampa la pagina

Un passo

Le preghiere che vengono dal cuore hanno sempre una risposta. Se noi stessi decidiamo che una cosa è impossibile, allora perfino qualcosa che sarebbe possibile si frasforma in una cosa impossibile. D'altro canto, se crediamo di poter fare una determinata cosa, abbiamo già compiuto un passo verso la sua realizzazione.

da "Gli eterni insegnamenti di Nichiren Daishonin"
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 luglio 2013

"Nel passato il bodisattva Fukyo sostenne che tutti gli esseri umani hanno la natura di Budda e che abbracciando il Sutra del Loto avrebbero ottenuto la Buddita`; percio` disprezzare una persona e` disprezzare un Budda. La sua pratica era di venerare tutti. Egli venerava anche coloro che non credevano nel Sutra del Loto perche' anch'essi avevano la natura di Budda e un giorno avrebbero avuto fede."
Da "Le quattordici offese" (gli scritti di Nichiren Daishonin vol. 5, pag. 173)
stampa la pagina

Fiducia

Immagine
La fiducia nelle proprie capacità nasce dal duro lavoro e dall'impegno, rimarrete delusi se pensate di poterla ottenere senza questo sforzo. Solo chi lotta per realizzare certi obiettivi e lavora a tal fine al suo meglio, solo chi persevera nonostante tutti gli sbagli commessi, può sviluppare una fiducia incrollabile in sé. Non avete vera fiducia in voi sé ogni volta che vi confrontate con gli altri cambia l'opinione che avete di voi stessi. Una vita basata sul giudizio altrui, conduce alla frutrazione e ad un punto morto.
(D. I.)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 luglio 2013

"Come un cinghiale si sfrega contro una montagna d'oro facendola brillare, come i fiumi che si riversano nell'oceano ne aumentano il volume, come i ceppi alimentano il fuoco e come il vento gonfia il corpo dei gura". Se, con lo spirito del Budda, uno pratica il Sutra del Loto come il Budda ha insegnato, nel modo giusto e nel momento giusto, allora questi sette ostacoli e demoni appariranno per affrontarlo. Il Demone del Sesto Cielo è il più potente di tutti"
Da "Il comportamento del Budda" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 53)
stampa la pagina

Rosanna ha detto...

Immagine
A un discepolo che lo incalzava di domande intellettuali Budda rispose con la storia del soldato trafitto dalle frecce che viene portato dal cerusico perché gliele tolga e lo salvi. Ma lui insiste a voler sapere prima chi lo ha ferito e con quale intenzione l'ha fatto. Budda vuol spiegare all'allievo che la domanda è irrilevante perché qualunque sia la risposta quel che conta è capire il significato del nascere dell'invecchiare del morire e del soffrire.
(28 gennaio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 luglio 2013

"I domini del tuo signore Ema Nyudo erano vasti, ma ora sono ridotti; egli ha molti figli e anche un gran numero di persone al suo servizio da lungo tempo. Come i pesci si agitano quando l'acqua dello stagno diminuisce e come gli uccellini si contendono i rami degli alberi quando soffiano i venti autunnali, cosi` la gente del clan deve invidiarti. Per di piu`, poiche' varie volte hai disubbidito agli ordini del tuo signore e sei andato contro i suoi desideri, chissa` quante calunnie sono state dette su di te! Tuttavia, dopo averti piu` volte privato del tuo feudo, mi dici che ora ti ha di nuovo assegnato delle terre. Non c'e` niente di piu` meraviglioso! Questo precisamente vuoi dire "virtu` invisibili portano ricompense visibili". Cio` deve essere accaduto a causa della tua profonda sincerita` nel cercare di condurre il tuo signore alla fede nel Sutra del Loto."
Da "Piu` lontana la sorgente, piu` lungo il corso del fiume" (gli scritti di Nich…
stampa la pagina

Insegnare il coraggio

Immagine
"Tante volte sono uscita distrutta, ho pianto, ho pensato di non riuscire a fare questo lavoro. Ho dovuto fare appello a tutta la mia fede per credere fino in fondo che "io sono un Budda e merito rispetto".
Quest'esperienza parte da un sogno, un sogno tenuto per anni nel cassetto, che ho deciso di trasformare in realtà. Nel novembre 2001 mi sono laureata. Sì, a quarantun'anni! Per raggiungere questo traguardo ho lavorato e studiato per dodici anni. Avevo smesso di studiare a quindici anni e quattordici anni dopo, nel 1989, avevo deciso di iscrivermi alle scuole serali per prendere un diploma. In quel periodo lavoravo in fabbrica come centralinista-portiera-tuttofare. Dopo il diploma mi appassionai tanto allo studio da iscrivermi all'università. Avevo solo trent'anni, ma spesso trovavo persone che mi chiedevano perché studiassi ancora alla mia età. Io rispondevo che studiavo perché mi piaceva e che sognavo fin da piccola di fare l'insegnante. Immancab…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 luglio 2013

"Nell'Hokke gengi T'ien-t'ai scrive: "Quando si tira la corda di una rete, non c'e` alcuna maglia che non si muova e, quando si solleva un lembo del vestito, non c'e` filo del vestito che non si sollevi". Il significato di questo brano e` che, con la sola pratica della fede in Myoho-renge-kyo, non ci sono benefici che non si ottengano, e non c'e` buon karma che non cominci a operare. E` come il caso della rete da pesca: benche' la rete sia composta di innumerevoli piccole maglie, quando si tira la corda della rete, non c'e` una maglia che non si muova. O il caso di una veste: sebbene la veste sia fatta di innumerevoli fili sottili, quando se ne solleva un lembo, non ci sono fili che non siano sollevati."
Da "Conversazione fra un saggio e un uomo non illuminato" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 105)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #137

Immagine
La lotta spirituale del Budda che insegna l'eternità della vita #1/2
La vita di coloro che avanzano verso grandi ideali, dedicandosi continuamente al miglioramento di sé, è sempre pervasa dalla speranza. Essi si sentono realizzati ed ispirati, possiedono un alto stato vitale che sgorga dal loro intimo e un fascino che non può essere espresso a parole. Il Sutra del Loto spinge tutte le persone sulla via del continuo progresso. «Ponetevi lo scopo di ottenere il grande stato vitale del Budda!». «Coltivate nei vostri cuori l’universo sconfinato!». Questa è la via che ci viene indicata. Per insegnare il Sutra del Loto, il Budda si servì dapprima di vari espedienti per guidare le persone. Sebbene, nei sutra anteriori e nell’insegnamento teorico (prima metà) spiegasse di avere rinunciato alla vita secolare quando era ancora molto giovane, ottenendo l’Illuminazione per la prima volta nella sua esistenza terrena, questo era solo un espediente adeguato alla capacità di comprensione di quell…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 luglio 2013

"Se un recipiente e` privo di questi quattro difetti, cioe` di essere rovesciato, perdere, essere contaminato ed essere un miscuglio, puo` esser chiamato un recipiente perfetto. Se gli argini di un fossato sono privi di falle, l'acqua non riuscira` mai a sfuggire. E se la fede e` perfetta, l'acqua della grande imparziale saggezza non si prosciughera` mai."
Da "Lettera ad Akimoto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 103)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 luglio 2013

"Il bodhisattva Fukyo, a causa dei ventiquattro ideogrammi, per molti anni fu insultato, umiliato, colpito con sassi e bastoni da innumerevoli monaci e monache, laici e laiche. I ventiquattro ideogrammi erano: "Io vi rispetto profondamente. La ragione per cui non vi disprezzo e` che voi tutti praticherete la via del bodhisattva e raggiungerete sicuramente la Buddita`"
Da "Lettera a Nichimyo Shonin" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5 pag. 142)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 luglio 2013

"Se il cielo e` sereno, la terra e` illuminata. Similmente, se si conosce il Sutra del Loto si possono comprendere gli affari di questo mondo"
Da "Il vero oggetto di culto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 1, pag. 251)
stampa la pagina

Il concetto buddista di unità

Immagine
Creare unità, basarsi sull'unità Ma che cos'è questa "unità" da un punto di vista buddista? Come si fa a realizzarla? Dopo la riflessione teorica, un riscontro nell'esperienza di due responsabili romani.
il Principio
Il Buddismo attribuisce una grande importanza ai rapporti umani perché permettono la trasmissione della Legge. Questa rete di relazioni umane può essere comparata ai fili di un tessuto, dove l'ordito corrisponde al legame tra maestro e discepolo e la trama ai rapporti fra i compagni di fede. Anche se nei suoi scritti Nichiren ricorda spesso ai discepoli di basarsi sulla Legge e non sulla persona, spiega anche quanto sia importante sviluppare e mantenere un'armoniosa unità tra i credenti. Come si legge nel Gosho L'eredità della Legge fondamentale della vita: «In generale, che i discepoli di Nichiren, preti e laici, recitino Nam-myoho-renge-kyo con lo spirito di "diversi corpi, stessa mente" senza alcuna distinzione fra loro, uniti c…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 luglio 2013

"Cielo e terra, yin e yang, il sole e la luna, i cinque pianeti, i vari mondi da Inferno a Buddita`, non sono esenti dai due fenomeni di nascita e morte"
Da "L'eredita` della Legge fondamentale della vita" (gli Scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 222)
stampa la pagina

Ideali in campo #2/2

Immagine
Pace, cultura, educazione: il nobile trinomio degli ideali della SGI. Grandi parole che rischiano di essere solo paroloni se non c’è l’azione per realizzarli. E quando si parla di azione, il Buddismo propone un altro triplice concetto: fede, pratica e studio. Un trinomio chiama l’altro.
Fede come educazione La fede è la ricerca di una profondità interiore che – sotto lo sguardo superficiale della vita quotidiana – non sembra neppure esistere. Una ricerca che, non a caso, è tutt’altro che facile. In tutti i sutra, la “riva dell’Illuminazione” è sempre quella opposta, quella dell’altra sponda del fiume. E la “via” consiste proprio nell’educare se stessi, a nuotare fino all’altra sponda e a conoscere il fiume. Educare. Sì, in un certo senso coltivare una fede che non sia cieca ma creativa, in costante evoluzione interiore, significa educare se stessi. Un’ educazione di sicuro lontana dalle aule scolastiche e dalle cicliche riforme ministeriali, ma che ha il valore di mettere in grado tutt…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 luglio 2013

"Anche se si incontrano un buon maestro e il sutra del vero insegnamento e quindi si apprende la vera Legge, quando si decide di liberarsi dalle sofferenze di nascita e morte e raggiungere la Buddita`, si incontreranno inevitabilmente i tre ostacoli e i quattro demoni, proprio come e` certo che l'ombra segue il corpo e la pioggia e` accompagnata dalle nuvole"
Da "Lettera a Misawa" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 185)
stampa la pagina

The_Sign ha detto...

Immagine
Grazie! Vi leggo tutti i giorni, questo sito è pieno di umanità e di speranza.

The_Sign

(commento del 21 gennaio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 luglio 2013

"Percio` la preghiera del seguace del Sutra del Loto [otterra` risposta] come l'eco risponde al suono, come l'ombra accompagna il corpo, come la luna si riflette sull'acqua limpida, come lo specchio raccoglie la rugiada, come la magnetite attira il ferro, come l'ambra attrae la polvere, come lo specchio terso riflette il colore delle cose."
Da "Sulle preghiere" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 174)
stampa la pagina

Una scelta difficile

Immagine
Seguire il Buddismo e verificarne i risultati può non essere sufficiente a trovare la forza di lasciare la religione praticata per tanti anni. L’unico modo per prendere questa decisione serenamente è stato liberarsi del senso di colpa.
Otto anni fa la morte di mio marito mi fece sprofondare nella depressione più nera e comportò un ulteriore peggioramento delle condizioni psichiche di mia figlia, una ragazza molto sensibile e brava a scuola, che già manifestava disturbi da più di un anno. La paura la dominava ed era estesa anche a noi familiari, non era più in grado di riconoscere nessuno, non riusciva a formulare una frase con senso compiuto, le sfuggiva l’utilità anche degli strumenti più semplici della vita quotidiana; i capelli, sempre bagnati di lacrime, nascondevano il suo viso. Non potevo lasciarla sola neppure un attimo, perché il suicidio rappresentava un rischio sempre presente. Lo psichiatra ci aveva detto che grazie alle medicine sarebbe migliorata un po’, ma non sarebbe pi…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 luglio 2013

"Una cattiva fama si diffondera` in lungo e in largo, ma una buona reputazione andra` anche piu` lontano, specialmente se e` una reputazione di devozione al Sutra del Loto"
Da "I desideri terreni sono illuminazione" (gli scritti di Nichiren Daishonin vol. 4, pag. 147)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #136

Immagine
Dedicate la vostra vita alla grande legge e a nobili ideali
Sho zennanshi. Nyorai ken sho shujo. Gyo o shobo. Toku hak-ku ju sha. I ze nin setsu. Ga sho shukke. Toku anokutara. Sanmyaku sanbodai. Nen ga jitsu. Jobutsu irai. Kuon nyaku shi. Tan ni hoben. Kyoke shujo. Ryo nyu butsudo. Sa nyo ze setsu.
Uomini di devota fede, il Tathagata ha visto che le persone erano soddisfatte degli insegnamenti inferiori, poco virtuose e appesantite dalla corruzione. Perciò ha insegnato loro che aveva rinunciato al mondo in gioventù e che più tardi aveva raggiunto l’Illuminazione. Ma in verità il tempo trascorso da quando ho raggiunto l’Illuminazione è quel lunghissimo periodo che ho in precedenza rivelato. La mia affermazione era soltanto un espediente che ho utilizzato per ammaestrare le persone e per permettere loro di entrare nel sentiero della Buddità.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 luglio 2013

"L'ottavo volume del Myoho-renge-kyo afferma: "Chi accetta e abbraccia il nome del Sutra del Loto godra` di illimitata fortuna". Lo Sho-hokke-kyo dice: "Se una persona ascolta questo sutra, e ne abbraccia e recita il titolo, godra` di benefici senza limiti". Il Tembon-hokke-kyo asserisce: "Chi accetta e abbraccia il nome del Sutra del Loto godra` di una illimitata fortuna". Questi sono i brani che dimostrano come la fortuna che si ottiene semplicemente recitando il Daimoku sia illimitata. Abbracciare, leggere, recitare, proteggere e trarre gioia da tutti gli otto volumi e ventotto capitoli del Sutra del Loto, e` la pratica estesa. Abbracciare e proteggere i capitoli Hoben e Juryo, e` la pratica abbreviata. Recitare semplicemente quattro versi o il solo Daimoku e proteggere chi li recita, e` la pratica essenziale. Percio`, tra la pratica estesa, la pratica abbreviata e quella essenziale, il Daimoku rientra nella pratica essenziale."
Da "…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 luglio 2013

"Come l'acqua di tutti i fiumi diviene salata entrando nell'oceano, cosi` le persone di differenti capacita` per i vari insegnamenti, giungono alla Buddita` entrando nel Sutra del Loto"
Da "Il sapore del sale" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 6, pag. 242)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 luglio 2013

"Ora, l'intero corpo di Abutsu Shonin e` composto dei cinque elementi universali di terra, acqua, fuoco, vento e ku. Questi cinque elementi sono anche i cinque caratteri del Daimoku. Percio` Abutsu-bo e` la Torre Preziosa stessa, e la Torre Preziosa e` Abutsu-bo stesso. Senza questa consapevolezza tutto il resto e` inutile. E` la Torre Preziosa adornata dai sette tipi di gioielli: ascoltare il vero insegnamento, credere in esso, osservare i precetti, ottenere la pace della mente, praticare assiduamente, dedicarsi senza egoismo e cercare sempre il miglioramento personale. Potresti pensare di aver fatto offerte alla Torre Preziosa del Budda Taho, ma non e` cosi`. Le hai offerte a te stesso. Tu stesso sei un vero Budda che possiede le tre virtu` dell'Illuminazione. Recita Nam-myoho-renge-kyo con questa convinzione."
Da "La torre preziosa" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 211)
stampa la pagina

Kosen-rufu, la società del rispetto

Immagine
Cosa vuol dire kosen-rufu? Una società basata sul rispetto? Non solo. Vuol dire che il benessere individuale è legato a quello dei propri amici e della società in generale, vuol dire serbare nel cuore uno sguardo verso gli altri. A seguire, un'intervista a Fausta Cianti, dove afferma che kosen-rufu è l'incanto che può essere questo mondo e un grande rispetto dell'altro.
il Principio
L'espressione giapponese kosen-rufu rappresenta un concetto basilare per i membri della SGI. Spesso viene usato come sinonimo di pace nel mondo, e comunemente il suo significato è «pace nel mondo attraverso la realizzazione della felicità individuale». In senso più ampio, si potrebbe definire come l'idea di una società pacifica grazie alla diffusione di valori fondamentali come il rispetto per la dignità della vita umana. L'espressione fa la sua comparsa nel capitolo "Il Bodhisattva Re della Medicina" del Sutra del Loto che afferma: «Dopo la mia estinzione, nell'ultimo pe…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 12 luglio 2013

"Perfino una sola persona, se ha scopi contrastanti, finira` sicuramente per fallire. Ma cento o mille persone possono senza dubbio realizzare il loro scopo se hanno lo stesso spirito."
Da "Itai Doshin" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 267)
stampa la pagina

Ideali in campo #1/2

Immagine
Pace, cultura, educazione: il nobile trinomio degli ideali della SGI. Grandi parole che rischiano di essere solo paroloni se non c’è l’azione per realizzarli. E quando si parla di azione, il Buddismo propone un altro triplice concetto: fede, pratica e studio. Un trinomio chiama l’altro.
Pace. Cultura. Educazione. Tre obiettivi che accompagnano da sempre, lapidari, la testata di questo giornale. E che poi nient’altro sono che i grandi ideali dell’attività SGI. Tre grandi ideali che sarebbero più semplici da perseguire se fossero “cose” che sappiamo dove si trovano, cosa sono, che effetto fanno. Invece viviamo in un mondo che ci mette davanti una realtà ben diversa, seppur con le sue brave dissimulazioni. È sicuramente più facile imbattersi nell’opposto di queste realtà, scontrarsi con la loro assenza o la loro precarietà. Soprattutto se, parlando di Pace, non s’intende tanto una politica di compromessi quanto la definitiva scomparsa dei conflitti dalla faccia del pianeta. Se per Cultur…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 11 luglio 2013

"Poiche' la Legge buddista e` oggi completamente sconvolta, anche la societa` e` corrotta e caotica. Il Buddismo e` come il corpo e la societa` come l'ombra. Quando il corpo si piega, si piega anche l'ombra"
Da "Confronto fra il sutra del loto e gli altri sutra" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 70)
stampa la pagina

Alessandro ha detto...

Immagine
Grande blog, davvero bello e utile! :) Alessandro
(commento del 17 gennaio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 10 luglio 2013

"Ti affido un Gohonzon per la protezione del tuo figlioletto. [...] Quando uno abbraccia questo mandala, tutti i Budda e tutti gli de`i si raduneranno intorno a lui accompagnandolo come un'ombra e proteggendolo notte e giorno, come i guerrieri proteggono il loro signore, come i genitori amano i loro figli, come i pesci dipendono dall'acqua, come gli alberi e le piante desiderano la pioggia, come gli uccelli si affidano agli alberi. Devi riporre tutta la tua fiducia in esso"
Da "aver fede nel Gohonzon" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 245)
stampa la pagina

Ridere, finalmente

Immagine
Un’infanzia trascorsa a guardare la vita dalla finestra. Poi l’adozione e l’incontro con il calore di una famiglia. Lottare per scrollarsi di dosso le chiusure e le paure di anni. E scoprire che non è impossibile mandare in frantumi la “campana di vetro”.
Ho 31 anni e ho ricevuto il Gohonzon circa nove anni fa. Ho conosciuto questa pratica quando mio fratello Tullio iniziò a praticare il Buddismo. Allora i buddisti si potevano contare sulle dita di una mano. Io ero poco più di un bambino e non ne volli sapere. Avevo dieci anni quando sono stato adottato dalla famiglia Rossi. Durante l’infanzia sono passato da un istituto per minori all’altro. Benché avessi un carattere dolce e un problema fisico e tutti mi volessero bene, in certe occasioni (Natale, Pasqua e altre festività particolari) gli altri bambini passavano le feste in famiglia e anch’io speravo che qualcuno mi venisse a prendere. Quando vedevo arrivare i genitori degli altri, sconfortato salivo nella mia camera e mi sdraiavo f…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 9 luglio 2013

"Lo Yuga ron del bodhisattva Maitreya e il Dai ron del bodhisattva Nagarjuna affermano che, se la malattia di una persona e` causata dal karma immutabile, la medicina si trasforma in veleno, ma che il Sutra del Loto trasforma il veleno in medicina"
Da "Il Generale Tigre di Pietra" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 182)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #135

Immagine
Fede e azioni coraggiose producono gioia
Interpretiamo ora questo brano del Sutra del Loto dal punto di vista del Buddismo del Daishonin. Per prima cosa “se ci sono esseri viventi che vengono a me” implicitamente significa sedersi di fronte al Gohonzon. Nell’Ultimo giorno della Legge, l’azione di usare l’occhio del Budda per osservare la capacità delle persone e predicare la Legge secondo le loro condizioni, indica la condotta compassionevole di Nichiren Daishonin nel condurre tutte le persone all’Illuminazione. Toda spiegò che questo passo significa che il Gohonzon percepisce la nostra fede e ci dona la sua grande compassione. Dal nostro punto di vista «il grado della loro fede e le loro altre qualità» indica la forza o la debolezza della nostra fede. Più profonda diventa la nostra fede, più possiamo manifestare l’incommensurabile beneficio del Gohonzon. In una lezione Toda disse inoltre: «Prima di entrare nel nirvana, il Daishonin ha lasciato il Gohonzon a noi, persone dell’Ultimo G…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 8 luglio 2013

"La voce pura e penetrante svanisce [nell'epoca successiva alla morte del Budda], mentre, assumendo una forma nei caratteri scritti, puo` portare benefici agli esseri umani"
Da "L'apertura degli occhi di immagini dipinte o scolpite" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 6 pag. 23)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 7 luglio 2013

"In sostanza, l'apparizione della Torre Preziosa indica che i tre gruppi di discepoli di Shakyamuni ottennero l'Illuminazione solo quando udirono il Sutra del Loto e percepirono la Torre Preziosa dentro la loro vita. Adesso i discepoli di Nichiren stanno facendo lo stesso. Nell'Ultimo giorno della Legge, non esiste altra Torre Preziosa che gli uomini e le donne che abbracciano il Sutra del Loto."
Da "La Torre Preziosa" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 212)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 6 luglio 2013

"Sforzati ancora di piu` nella fede. Colui che udendo l'insegnamento del Sutra del Loto rafforza ancor piu` la sua fede e` un vero ricercatore della Via. T'ien-t'ai disse: "Dall'indaco, un azzurro ancora piu` intenso". Il significato di queste parole e` che una cosa tinta con le foglie dell'indaco diventa piu` azzurra della pianta stessa. Il Sutra del Loto e` l'indaco, la profondita` della pratica e` l'azzurro ancora piu` intenso."
Da "Inferno e Buddita`" (gli scritti di Nichiren Daishonin vol. 5, pag. 197)
stampa la pagina

La Legge universale

Immagine
Cosa significa Nam-myoho-renge-kyo? Che importanza ha la voce? Quale atteggiamento assumere durante la recitazione del Daimoku? Quanto Daimoku recitare? A queste domande cerchiamo di rispondere in queste pagine dedicate ai principi fondamentali
Il principio
Approfondendo la conoscenza della pratica buddista ci rendiamo conto che la base di tutto è Nam-myoho-renge-kyo, una frase che, le prime volte, all'ascolto può suonare un po' strana. Nichiren Daishonin considerava Nam-myoho-renge-kyo la Legge mistica, il principio che nell'universo governa la vita in tutte le sue forme, la Legge alla quale si sono risvegliati tutti i Budda e il vero aspetto della vita. E affermò che l'invocazione della Legge (la recitazione di Nam-myoho-renge-kyo, ovvero Daimoku) è il «sentiero diretto per la Buddità».

stampa la pagina

Frase dal Gosho - 5 luglio 2013

"A causa delle tre categorie di illusioni - illusioni del pensiero e del desiderio, illusioni innumerevoli come particelle di polvere e sabbia e illusioni sulla vera natura dell'esistenza, nonche' del karma creato dalle dieci azioni malvagie e dai cinque peccati cardinali - la mente di tutti gli esseri umani e` come una notte oscura. In questa notte oscura il Kegon e gli altri sutra sono come stelle, mentre il Sutra del Loto e` come la luna. Per coloro che hanno fede nel Sutra del Loto, ma non una fede profonda, e` come se la notte oscura fosse illuminata da mezza luna, ma per coloro che hanno una profonda fede e` come se la notte fosse illuminata dalla luna piena."
Da "L'essenza del capitolo Yakuo" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 262)
stampa la pagina

Per un impegno concreto

Immagine
Noi, organizzazioni costituenti e membri della Soka Gakkai International, abbracciamo lo scopo fondamentale e la missione di contribuire alla pace, alla cultura e all’educazione sulla base della filosofia e degli ideali del Buddismo di Nichiren Daishonin. Riconosciamo che, in nessun’altra epoca della storia, l’umanità ha sperimentato una giustapposizione così intensa tra guerra e pace, discriminazione e uguaglianza, povertà e abbondanza, come nel XX secolo; che lo sviluppo di tecnologie militari sempre più sofisticate, basti l’esempio delle armi nucleari, ha creato una situazione nella quale è in forse la stessa sopravvivenza della specie umana; che la realtà di violente discriminazioni etniche e religiose produce un ciclo senza fine di conflitto; che l’egoismo e l’intemperanza del l’umanità hanno generato problemi globali, come il degrado dell’ambiente naturale e l’abisso di disparità economica che si va allargando tra le nazioni sviluppate e quelle in via di sviluppo, con serie ripe…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 4 luglio 2013

"Una donna che abbraccia il re leone del Sutra del Loto non deve temere le belve dell'Inferno, dell'Avidita` e dell'Animalita`"
Da "Il tamburo alla porta del tuono" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 218)
stampa la pagina

The_Sign ha detto...

Immagine
Quanto può essere freddo e triste l'inferno del mio karma? Come è buio ora il sentiero che percorro! Ogni amico mi abbandona o diventa nemico. Tutto si trasforma e mi sento nudo come la solitudine!
Avanzo e avanzo... Stringendo al petto il mio Daimoku, lo urlo nel mio cuore!
Illumina questo cielo! Questo non si spegnerà, lo so... Scalda questa vita.

The_Sign

(commento del 13 gennaio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 3 luglio 2013

"Se consideriamo che sicuramente diventeremo Budda, non c'e` niente di cui lamentarsi. Anche se tu diventassi imperatrice, a cosa ti servirebbe? Anche se rinascessi in cielo, che scopo ci sarebbe? Tu seguirai la strada della figlia del Re Drago, sarai pari alla monaca Mahaprajapati. Che felicita`! Che felicita`! Recita Nam-myoho-renge-kyo, Nam-myoho-renge-kyo."
Da "L'arco e la freccia" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 9, pag. 35)
stampa la pagina

In cambio di un sorriso

Immagine
Ho deciso di fare volontariato dopo essere stata molto colpita da una persona anziana abbandonata senza cure in un reparto psichiatrico di Livorno, dove mi recavo perché vi era ricoverato mio suocero. Da quel momento ho sentito il desiderio di fare qualcosa per alleviare simili sofferenze e ho cominciato ad assistere la domenica alcune anziane, aiutandole nella cura del proprio corpo e cercando di dare loro un sostegno morale. Provavo un senso di gratificazione, dovuto anche all’approvazione di diversi miei conoscenti. Dopo aver iniziato a praticare il Buddismo smisi per un certo periodo questa attività: ogni volta che mi vedevo davanti una persona anziana provavo un senso di avversione. Trascorso un certo tempo decisi di riprendere, specialmente per verificare se il mio modo di pormi con gli altri era lo stesso, oppure se il cambiamento dovuto alla pratica buddista si sarebbe manifestato anche qui. A questo punto decisi di frequentare un corso organizzato dall’A.V.O. (Associazione Vo…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 2 luglio 2013

"Credi nel Gohonzon, il supremo oggetto di culto del mondo. Rafforza costantemente la tua fede e ricevi la protezione di Shakyamuni, di Taho e dei tre Budda. Esercitati nelle due vie della pratica e dello studio. Senza pratica e studio, non puo` esservi Buddismo. Devi non solo perseverare tu, ma anche insegnare agli altri. Sia la pratica che lo studio devono sorgere dalla fede. Insegna agli altri come meglio puoi, anche una sola frase o una sola parola."
Da "La vera entita` della vita" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 229)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #134

Immagine
Il Budda aspira a condividere il suo beneficio con gli altri
Shakyamuni chiarisce poi come lui sia apparso per condurre all’ Illuminazione coloro che cercavano il Buddismo. Dapprima usa l’occhio del Budda per determinare se le loro facoltà siano sufficienti, poi valuta come portarle all’Illuminazione. Su questa base egli è apparso in luoghi diversi sotto nomi differenti e ha stabilito diversi archi di tempo in cui i suoi insegnamenti sarebbero stati efficaci. In altre parole, Shakyamuni dice di essere apparso sotto forma di vari Budda e bodhisattva con nomi differenti e con insegnamenti validi per differenti periodi, e anche di aver annunciato a volte che sarebbe entrato nel nirvana e di aver mostrato poi di farlo. La verità è che la vita del Budda è eterna. Ma per guidare le persone verso l’Illuminazione ha usato l’espediente di apparire sotto vari nomi e in varie vite di durata limitata, fingendo di entrare nel nirvana. Il Budda divide così la sua vita eterna in varie emanazioni per…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 1 luglio 2013

"Nessuno di voi che vi dichiarate miei discepoli deve essere codardo [...] Forse qualche volta avete cominciato a praticare il Sutra del Loto ma, incontrando qualche ostacolo, avete smesso. Questo atteggiamento e` come bollire acqua solo per versarla nell'acqua fredda o come cercare di accendere un fuoco e rinunciarvi dopo alcuni tentativi. Ognuno di voi deve essere convinto che sacrificare la vita per il Sutra del Loto e` come scambiare sassi con oro o immondizia con riso."
Da "Il comportamento del Budda" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 4, pag. 42)
stampa la pagina