Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

Il Sutra del Loto #169

Immagine
Usare la saggezza del Budda per correggere le distorsioni della società
Go sho shi chu. Fu shis-shin ja. Ken shi ro-yaku. Shiki ko gu ko. Soku-ben buku shi. Byo jin jo yu. Yo shis-shin ja. Ken go bu rai. Sui yak-kangi. Monjin gu-shaku ji byo. Nen yo go yaku. Ni fu ko buku. Sho-i sha ga. Dokke jinnyu. Ship-ponshin ko. O shi ko. Shiki ko yaku. Niifumi.
I figli che non hanno perduto i loro sensi si rendono conto che la benefica medicina è buona sia nel colore che nel profumo. La prendono immediatamente e la loro malattia svanisce. Anche quelli che sono fuori di sé, sono comunque felici di vedere il padre che è tornato e lo pregano di curare la loro malattia. Ma quando viene data loro la medicina, rifiutano di prenderla. Questo perché il veleno è penetrato così profondamente che essi hanno perso il senno. Pensano quindi che la medicina non abbia un buon gusto, nonostante il colore e il profumo raffinati.
Tutti vogliono essere felici e andare d’accordo con gli altri, ma spesso si inca…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 31 marzo 2014

"Né la pura terra né l'inferno esistono al di fuori di noi; entrambi si trovano soltanto el nostro cuore. Chi è risvegliato a questo è chiamato Budda, chi è illuso è chiamato persona comune. Il Sutra del Loto ci risveglia a questa verità e chi abbraccia il Sutra del Loto comprenderà che l'inferno stesso è la Terra della Luce Tranquilla."
Dal Gosho "L'inferno è la Terra della Luce Tranquilla" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 403)
stampa la pagina

Ringraziamenti

Immagine
Contraccambio pubblicamente il ringraziamento a tutte quelle persone, principianti, praticanti e membri che in forma riservata mi mandano il loro incoraggiamento, sostegno e riconoscenza. E' anche grazie a voi che il mio "lavoro" in Panta Rei, nonostante gli ostacoli che la vita quotidiana riserva, riceve una spinta per continuare ad andare avanti.
Colgo l'occasione per rinnovare a voi tutti l'invito a condividere e/o collaborare col blog. Inviate testi, esperienze, riflessioni, frasi e quant'altro.
Vi ringrazio nuovamente per la vostra preziosa presenza.  S. B.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 30 marzo 2014

"Un fuoco brucia più alto quando si aggiungono dei ceppi e un forte vento fa gonfiare il kalakula. Il pino vive diecimila anni, perciò i suoi rami si piegano e si contorcono. Il devoto del Sutra del Loto è come il fuoco e il kalakula, mentre le sue persecuzioni sono come i ceppi e il vento. Il devoto del Sutra del Loto è il Tathagata la cui durata della vita è incommensurabile; non c'è da stupirsi che la sua pratica sia ostacolata, proprio come i rami del pino sono piegati o spezzati. D'ora in avanti, ricorda sempre le parole: "Questo sutra è difficile da sostenere"."
Dal Gosho "La difficolta` di mantenere la fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 marzo 2014

"Le sfortune di Kyo'o Gozen si trasformeranno in fortuna. Raccogli tutta la tua fede e prega questo Gohonzon. Allora, che cosa non può essere realizzato? Credi nel Sutra del Loto quando dice: «Questo sutra può […] esaudirne i desideri, proprio come una fresca e limpida fonte può soddisfare tutti coloro che sono assetati» e: «Godranno di pace e sicurezza nell'esistenza presente e nasceranno in circostanze favorevoli nelle successive»"
Dal Gosho "Risposta a Kyo'o" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 366)
stampa la pagina

Il potere della recitazione di Nam Myoho Renge Kyo (parte seconda e ultima)

Immagine
Con questo singolo suono possiamo attivare la natura di Budda che esiste in tutto l'universo. Questa affermazione, davvero rivoluzionaria, è la base fondamentale del Buddismo del Daishonin e sarebbe bene leggere e rileggere questo passo del Gosho riconfermandone ogni volta la veridicità nella nostra vita. Grazie al suono di Nam-myoho-renge-kyo tutti gli esseri iniziano a muoversi in armonia, e in questo modo ognuno può godere di immensi benefici e provare una profonda gioia. Questa è la "strategia del Sutra del Loto", l'unica veramente vincente che dovremmo utilizzare prima di ogni altra, in qualunque situazione. Ad esempio, nel caso di una persona che ci è "nemica", che ci sta ostacolando facendoci soffrire, la strategia migliore è recitare Daimoku per risvegliare la sua natura di Budda. Questo è il metodo più veloce per risolvere qualunque situazione. Utilizzando la strategia del Sutra del Loto prima di ogni altra, anche tutte le altre strategie acquist…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 marzo 2014

"Pratica diligentemente fino all'ultimo istante della vita e vedrai cosa accade! Quando salirai alla montagna dell'illuminazione e ti guarderai intorno, con tua grande meraviglia vedrai che tutto l'universo e` la terra della luce tranquilla: il terreno e` fatto di lapislazzuli, gli otto sentieri sono delimitati da corde dorate, dal cielo piovono quattro tipi di fiori e una musica risuona nell'aria. Tutti i Budda e bodhisattva si dilettanno carezzati dalle brezze di "eternita`, felicita` vero io e purezza". Si avvicina il tempo in cui anche noi saremo insieme a loro godendo della stessa gioia. Ma se la nostra fede e` debole, non giungeremo mai in quel luogo meraviglioso."

Da "Le quattordici offese" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 182)
stampa la pagina

Creare Valore 3/11

Immagine
"Usa la strategia del Sutra del Loto" prima di ogni altra. Allora, come afferma il sutra, "Riuscirai ... a sconfiggere tutti gli altri nemici". Queste auree parole non saranno mai contraddette". Per quanto malvagi siano i complotti orditi contro di noi, non esiste strategia più grande del Sutra del Loto. Dobbiamo essere convinti di ciò e vivere con la fierezza e la compostezza di un leone. Nel Buddismo non esistono punti morti. Nulla può essere paragonato al potere del daimoku. Recitando Nam myoho renge kyo possiamo indirizzare ogni cosa nella miglior direzione possibile, trasformando tutto in gioia. La nostra lotta per mettere in grado ogni membro di assaporare la felicità assoluta e il supremo modo di vivere, come descritto nel sutra, è una lotta che ci mette anche in grado di perfezionare e realizzare la nostra stessa vita.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 marzo 2014

"Devadatta ebbe il posto supremo fra i buoni amici del Tathagata Shakyamuni. Anche in quest'epoca non sono gli alleati, ma i potenti nemici, coloro che aiutano una persona a progredire."
Dal Gosho "Le azioni del devoto del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 685)
stampa la pagina

Aria ha detto...

Immagine
...Grazie :)


(Commento del 22 luglio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 marzo 2014

"Chi offre anche solo un fiore o un bastoncino di incenso a un sutra così meraviglioso ha fatto offerte a centomila milioni di Budda nelle sue precedenti esistenze. Inoltre, nell'Ultimo giorno della Legge del Budda Shakyamuni, quando il mondo è nel caos, quando il sovrano, i suoi ministri e tutto il popolo concordemente odiano il devoto del Sutra del Loto, quando il devoto è come un pesce in una piccola pozza d'acqua in un periodo di siccità o come un cervo accerchiato da diecimila persone, i meriti di colui che da solo visiterà il devoto saranno di gran lunga maggiori di quelli guadagnati servendo il Budda Shakyamuni, il signore degli insegnamenti in persona, con la mente, la bocca e il corpo per un intero kalpa. Le auree parole del Tathagata lo dicono chiaramente."
Dal Gosho: "Fortuna in questa vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 583)
stampa la pagina

La mia prima “prova concreta”: il conflitto con mia madre

Immagine
Mia madre venne a vivere con me e la mia famiglia, marito e due figlie, su sua richiesta , nel 2000: visti i suoi 86 anni ed essendo io figlia unica, pensammo fosse la soluzione migliore. Eravamo convinti di questa scelta e non pensavamo che poi si sarebbe rivelata così difficile da portare avanti. Se da un lato mia madre mi aiutava nelle faccende domestiche, dall'altra manifestava scontentezza per la vita in famiglia, si lamentava se si usciva la sera o se si invitavano amici. Poi c'erano le intromissioni nell'educazione delle nipoti e nei confronti della maggiore si sono manifestati atteggiamenti di critica così forti da mettere in crisi il loro rapporto in modo stabile. Nel corso degli anni gli attriti sono aumentati, l'efficienza di mia madre è diminuita e la convivenza è diventata più complicata. Nel 2012 mio marito ed io abbiamo programmato un viaggio in Argentina, pensando ad un ricovero temporaneo di mia madre in una struttura, in quanto non era sicuro lasci…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 marzo 2014

"Per chi raccoglie la propria fede e recita Nam-myoho-renge-kyo con la profonda consapevolezza che adesso è l'ultimo momento della sua vita, il sutra proclama: «Quando la loro vita giungerà al termine, esse saranno accolte dalle mani di mille Budda che le libereranno da ogni paura e impediranno loro di cadere nei cattivi sentieri dell'esistenza». Che felicità! È impossibile trattenere lacrime di gioia sapendo che non uno o due, non cento o duecento, ma mille Budda verranno ad accoglierci con le braccia aperte."
Dal Gosho: "L'eredità della Legge fondamentale della vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 190)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #168

Immagine
La sofferenza è necessaria per far emergere pienamente il "sapore" della gioia
In ogni epoca, sono le persone comuni che soffrono di più, schiacciate sotto il peso delle costrizioni e delle ingiustizie della società. E le persone più disgraziate sono quelle guidate da capi stupidi. Gli individui veramente grandi non dimenticano mai che le persone comuni sono il vero tesoro della società. Quando Victor Hugo completò I Miserabili, aggiunse all’opera una breve prefazione in cui scriveva che fino a quando «ignoranza e povertà continueranno ad esistere sulla terra, libri come questo avranno sicuramente un valore». “Voglio liberare il mondo dall’infelicità” - questa era la dichiarazione accorata del presidente Toda. Toda, che era una guida senza pari, avanzò sempre al fianco della gente comune. Spiegando questo brano del capitolo Rivelazione, con il suo caratteristico umorismo, una volta egli osservò: «Noi siamo venuti in questo mondo di saha per goderci la vita, e senza …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 marzo 2014

"Il sutra afferma: "Il Budda disse rivolto alle figlie dei demoni: bene, bene! Semplicemente proteggendo coloro che abbracciano il nome del Sutra del Loto, otterrete una fortuna incalcolabile". Il significato di questa frase e` che, quando le dieci Jurasetsu giurarono di proteggere coloro che abbracciano il titolo del Sutra del Loto, il grande illuminato Onorato dal mondo le lodo` dicendo: "bene, bene! I benefici che voi otterrete proteggendo coloro che abbracciano Nam-myoho-renge-kyo, sono impossibili da calcolare. Saranno splendidi benefici, benefici meravigliosi!". Queste parole significano che noi esseri umani dobbiamo recitare Nam-myoho-renge-kyo, sia camminando che stando in piedi, seduti o sdraiati."

Da "Il Sutra del Loto porta all'illuminazione" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 8, pag 33)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 marzo 2014

"È stata una gioia per me sapere che la tua consueta prudenza e il tuo coraggio, così come la tua salda fede nel Sutra del Loto, ti hanno permesso di uscirne illeso. Quando una persona ha esaurito la propria fortuna, qualsiasi strategia sarà inutile. Quando avrà esaurito le proprie ricompense karmiche, neanche i suoi uomini la seguiranno più. Tu sei sopravvissuto perché possiedi ancora sia fortuna che ricompense. Inoltre, nel capitolo "Affidamento" gli dèi celesti e le divinità benevolenti promisero di proteggere i devoti del Sutra del Loto."
Dal Gosho "La strategia del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 888)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 marzo 2014

"Una donna che fa offerte a questo Gohonzon attira la felicità in questa vita, e nella prossima il Gohonzon sarà con lei e la proteggerà da ogni lato, a destra e a sinistra, davanti e dietro. Come una lanterna nell'oscurità, come un forte braccio che ti sostiene lungo un sentiero infido, il Gohonzon ti circonderà e ti proteggerà, signora Nichinyo, dovunque tu vada."
Dal Gosho "Il reale aspetto del Gohonzon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 738)
stampa la pagina

Il potere della recitazione di Nam Myoho Renge Kyo (parte prima di due)

Immagine
Nichiren Daishonin scrive: «Anche se può accadere che uno miri alla terra e manchi il bersaglio, che qualcuno riesca a legare i cieli, che le maree cessino di fluire e rifluire o che il sole sorga a ovest, non accadrà mai che la preghiera di un praticante del Sutra del Loto rimanga senza risposta» (Sulle preghiere, RSND, 1, 306). Questa è la promessa del Daishonin. Il presidente Ikeda sottolinea spesso il significato del Daimoku ricordandoci che, in qualsiasi momento, se vogliamo dare inizio a qualcosa di nuovo, a qualcosa di grande, è fondamentale partire dalla preghiera: «Perciò - scrive - vi esorto a chiarire ogni vostro singolo desiderio, a pregare con forza e a dare inizio a nuove sfide. Realizzate a ogni costo i vostri desideri. Le vostre prove concrete sono la mia gioia più grande» (dal Seikyo Shimbun del 4 gennaio 2013, traduzione provvisoria). Ma perché il Daimoku ha questo potere senza limiti? Perché recitando Nam-myoho-renge-kyo si manifesta un risultato? Come funziona la …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 marzo 2014

"Nam-myoho-renge-kyo non solo è il cuore di tutti gli insegnamenti della vita del Budda, ma è anche il cuore, l'essenza e il principio fondamentale del Sutra del Loto. Eppure, per quanto meraviglioso sia questo insegnamento, nessuno negli oltre duemiladuecentoventi anni dalla morte del Budda l'ha mai propagato. Non lo propagarono i ventiquattro successori del Budda in India e neppure T'ien-t'ai e Miao-lo in Cina, né il principe Shotoku o il Gran Maestro Dengyo in Giappone. Di conseguenza, quando io, un prete insignificante, lo esposi, la gente rifiutò di credervi pensando che fosse un falso insegnamento. Ciò è perfettamente comprensibile."
Dal Gosho "«Questo è ciò che io ho udito»" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 764)
stampa la pagina

Creare Valore 2/11

Immagine
"Il Tathagata dotato dei tre corpi, la durata della sua vita, la distinzione dei benefici, i benefici di chi risponde con gioia, sono tutte questioni che riguardano la propria persona." Nel Buddismo ogni parola e ogni frase riferisce alla realtà della propria vita. Il Buddismo non espone mai idee o concetti astratti. Come insegna Nichiren, la nostra fede e la nostra pratica fanno emergere realmente dall'interno della nostra vita la suprema condizione vitale di "assoluta libertà". Se recitiamo e diffondiamo coraggiosamente la Legge mistica, potremo raggiungere una libertà reale ed eterna. In questo modo diventiamo persone veramente risvegliate e libere. Vi chiedo di risplendere di una condizione vitale luminosa, vasta e priva di impedimenti, e di seguire il sentiero di un'esistenza libera, così da godere pienamente la gioia suprema e la felicità assoluta. A questo fine, non dovete mai abbandonare la fede, qualunque cosa accada.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 marzo 2014

"Se la compassione di Nichiren è veramente grande e omnicomprensiva, Nam-myoho-renge-kyo si diffonderà per diecimila anni e più, per tutta l'eternità, perché ha il benefico potere di aprire gli occhi ciechi di ogni essere vivente del Giappone e sbarrare la strada che conduce all'inferno di incessante sofferenza. I suoi benefici superano quelli di Dengyo e di T'ien-t'ai e anche quelli di Nagarjuna e Mahakashyapa. I benefici di cento anni di pratica nella Terra della Perfetta Beatitudine non si possono paragonare ai benefici ottenuti in un solo giorno di pratica in questo mondo impuro."
Dal Gosho "Ripagare i debiti di gratitudine" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 658)
stampa la pagina

Giuly ha detto...

Immagine
Mi sto avvicinando al buddismo con speranza ed entusiasmo. Il percorso è lungo e richiede costanza: provo a recitare da maggio, leggo, frequento un gruppo. Ho tanto da imparare, ma VOGLIO che questa sia la mia strada e spero di farcela. Grazie a tutti di quello che lasciate qui... :-)

(Commento del 19 luglio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 marzo 2014

"Le dieci direzioni sono l'"ambiente" e gli esseri viventi sono la "vita". L'ambiente è paragonabile all'ombra e la vita al corpo. Senza il corpo non può esistere l'ombra e senza vita non c'è ambiente. Inoltre, la vita è modellata dall'ambiente. Gli occhi sono plasmati dall'oriente, la lingua dal meridione, il naso dall'occidente, gli orecchi dal settentrione, il corpo da tutte e quattro le direzioni e la mente dal centro. Perciò quando i cinque organi di senso degli uomini si guastano, scuotono le quattro direzioni e il centro e, come sintomo della conseguente distruzione della terra, per prima cosa le montagne franano, l'erba e gli alberi appassiscono e i fiumi si prosciugano. Quando gli occhi, gli orecchi e gli altri organi di senso delle persone sono scossi e turbati, si verificano strani fenomeni nel cielo; quando la loro mente è turbata, la terra trema."
Dal Gosho "Sui presagi" (Raccolta degli …
stampa la pagina

Così come sono

Immagine
Prima ragazzo padre, poi ragazzo nonno. Ma sempre senza una donna. E sempre un pensiero in testa: come fare a trovare la compagna giusta? Non è facile, soprattutto quando non si ha troppa fiducia in se stessi… Il Buddismo, però, insegna anche ad apprezzare se stessi. Per quello che si è.

Ma io chi sono, nel settembre dorato, se da me tolgo tutto ciò che gli altri hanno fatto di me? Chi sono, quando volano le nuvole?…» (da Il trentesimo anno di Ingeborg Bachmann). Può sembrare paradossale dopo quasi sette anni di pratica buddista, ho quarantacinque anni e sono già nonno a questa età, rivedere che la motivazione più forte a praticare il Buddismo sia stata la sete sentimentale, il desiderio di amare e di essere amato, di una “compagna”. Oggi sono proiettato verso il resto della mia vita con gli entusiasmi di una freschezza ritrovata, come una nuova alba, ma quando conobbi il Buddismo a trentanove anni, nel gennaio ’87, non era proprio così.

stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 marzo 2014

"Il Sutra di Virtù Universale, spiegando l'essenza del Sutra del Loto, afferma: "Anche senza estinguere i desideri e le illusioni e senza separarsi dai cinque desideri...". Il Gran Maestro T'ien-t'ai in Grande concentrazione e visione profonda afferma: "I desideri e le illusioni sono illuminazione e nascita e morte sono nirvana". Il Bodhisattva Nagarjuna spiegando nel Trattato sulla grande perfezione della saggezza che il Sutra del Loto supera tutti gli altri insegnamenti della vita del Budda, dice: "[Il Sutra del Loto è] come un grande medico in grado di trasformare il veleno in medicina". Ciò significa che un medico mediocre cura una malattia con una medicina, un grande medico cura una malattia grave con un potente veleno."
Dal Gosho "Il ricevimento di nuovi feudi" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 840)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #167

Immagine
Possediamo originariamente la "Medicina estremamente benefica"
Nella parabola, il padre mescola le erbe medicinali che ha scelto, preparando una medicina estremamente benefica e perfetta nel colore, nel profumo e nel sapore, che offre poi ai suoi figli. Secondo la definizione di compassione nei termini di “alleviare le sofferenze e trasmettere gioia” ciò corrisponde sia ad “alleviare le sofferenze” che a “trasmettere gioia”. L’insegnamento “perfetto nel colore, nel profumo e nel sapore”, che il Budda ha donato alle persone, è la saggezza del Sutra del Loto. L’insegnamento del Budda non si limita ad alleviare la sofferenza. Come un padre che lascia ai figli tutti i suoi averi, il Budda trasmette la sua saggezza, che costituisce il seme della felicità, a tutte le persone. L’espressione fondamentale di questo insegnamento, la medicina estremamente benefica e perfetta nel colore, nel profumo e nel sapore che Nichiren Daishonin ci ha lasciato è Nam-myoho-renge-kyo delle tre g…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 marzo 2014

"Per fare un altro esempio, in autunno e in inverno le piante e gli alberi sono secchi e spogli, ma, quando su di loro risplende il sole primaverile ed estivo, si coprono di rami, foglie, fiori e frutti. Prima della predicazione del Sutra del Loto, le persone dei nove mondi erano come piante o alberi in autunno e in inverno. Ma quando il singolo carattere myo del Sutra del Loto cominciò a risplendere su di loro come il sole primaverile ed estivo, sbocciò il fiore dell'aspirazione all'illuminazione e apparve il frutto della Buddità"
Dal Gosho "Il daimoku del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 128)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 marzo 2014

"Il denaro serve per vari scopi, a seconda delle nostre necessità. Lo stesso vale per il Sutra del Loto: esso sarà una lanterna nell'oscurità o una barca per una traversata. A volte sarà acqua e a volte fuoco. Per questo il Sutra del Loto ci assicura «pace e sicurezza nell'esistenza presente e […] circostanze favorevoli nelle successive»"
Dal Gosho "Le spade del bene e del male" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 401)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 marzo 2014

"Quando una persona è illusa è chiamata essere comune, quando è illuminata è chiamata Budda. È come uno specchio appannato che brillerà come un gioiello se viene lucidato. Una mente annebbiata dalle illusioni derivate dall'oscurità innata è come uno specchio appannato che, però, una volta lucidato, sicuramente diverrà limpido e rifletterà la natura essenziale dei fenomeni e il vero aspetto della realtà. Risveglia in te una profonda fede e lucida con cura il tuo specchio notte e giorno. Come dovresti lucidarlo? Solo recitando Nam-myoho-renge-kyo."
Dal Gosho: "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 4)
stampa la pagina

La speranza salva la vita

Immagine
Per decenni Trieste è stata la “città del triste primato” con un tasso di suicidi molto elevato: in un anno su ogni 100 mila abitanti oltre 25 persone si toglievano la vita, contro le 7-8 della media nazionale dichiarata. Dal 1997 esiste a Trieste un programma per la prevenzione dei suicidi, promosso dal Comune, dalla locale assistenza sanitaria e da una società privata di teleassistenza, con il patrocinio del Ministero della Sanità e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si chiama Telefono Speciale, un Progetto per prolungarsi la vita che, oltre a disporre di un numero verde 24 ore su 24 che dà ascolto e supporto psicologico e sociale alle persone, promuove azioni permanenti di informazione, comunicazione ed educazione sanitaria. Come giornalista e scrittrice sono consulente per la comunicazione sociale del progetto e collaboro alla creazione di “messaggi di speranza”, poiché il suicidio viene definito dagli esperti un “problema di non speranza”. Il materiale da me ideato (manif…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 marzo 2014

"Devadatta ebbe il posto supremo fra i buoni amici del Tathagata Shakyamuni. Anche in quest'epoca non sono gli alleati, ma i potenti nemici, coloro che aiutano una persona a progredire."
Dal Gosho "Le azioni del devoto del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 685)
stampa la pagina

Creare Valore 1/11

Immagine
Nichiren scrive: "Shakyamuni insegnò che il superficiale è facile da abbracciare, ma il profondo è difficile. Scartare il superficiale e abbracciare il profondo richiede coraggio". Queste sono parole del gran maestro Dengyo, attraverso le quali Nichiren ci insegna che dovremmo cercare di abbracciare gli insegnamenti più profondi. In ogni campo c'è il superficiale e il profondo, e la vita stessa non fa eccezione. State vivendo solo per voi stessi o per uno scopo e un valore più grandi? E' facile vivere pensando solo a se stessi, ma vivere per un grande ideale richiede coraggio e un impegno costante. Il fatto che abbiate questa determinazione e questo coraggio oppure no, rivela il vostro vero valore di individui.
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 marzo 2014

"Incontrare questo sutra è cosa rara come il fiore di udumbara, che fiorisce ogni tremila anni, o come per la tartaruga con un occhio solo riuscire a trovare un tronco di legno di sandalo galleggiante, cosa che accade a intervalli di innumerevoli eoni.
Immaginiamo di conficcare un ago nella terra e di lanciare un granello di senape dal palazzo del re Bonten che si trova nel cielo: è piu` facile che il granello di senape si infilzi sulla punta dell'ago che incontrare il Daimoku del Sutra del Loto. O ancora, supponiamo di piantare verticalmente un ago sulla cima del monte Sumeru e poi, stando sulla cima del monte Sumeru di un altro mondo in un giorno di forte vento, lanciare un filo che vada a infilarsi nella cruna dell'ago. E` più semplice riuscire in questa impresa che incontrare il Daimoku del Sutra del Loto."

Da "Il Daimoku del Sutra del Loto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 5, pag. 30)
stampa la pagina

Daniela ha detto...

Immagine
Ciao mi chiamo Daniela ho iniziato a praticare da poco e nonostante alti e bassi a volte spinta da una forza e da un'energia straordinarie a volte un po' meno continuo a praticare per la mia felicità e quella degli altri e la realizzazione degli obiettivi che mi sono fissata.
Ogni giorno passo di qui e leggere le vostre esperienze mi motiva ad andare avanti.
Grazie


(Commento del 13 luglio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 12 marzo 2014

"In sostanza, l'apparizione della torre preziosa indica che quando udirono il Sutra del Loto i tre gruppi di ascoltatori della voce percepirono per la prima volta la torre preziosa dentro la loro vita. Adesso i discepoli e i seguaci laici di Nichiren stanno facendo lo stesso. Nell'Ultimo giorno della Legge, non esiste altra torre preziosa che gli uomini e le donne che abbracciano il Sutra del Loto."
Dal Gosho "La torre preziosa" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 264)
stampa la pagina

Grazie a mio figlio

Immagine
«Una lotta all'ultimo sangue tra il panico e la certezza della vittoria, tra sentirmi determinata, invece che rassegnata, a vincere la distruttività nascosta nella mia stessa vita»
Ho iniziato a praticare il Buddismo nel febbraio del 1987, i miei genitori si erano separati già da qualche anno, ma io soffrivo ancora molto e, inoltre, il ragazzo con cui ero fidanzata da nove anni mi aveva lasciata per un'altra donna. Nei primi quattro anni di pratica recitai otto milioni di Daimoku per trovare un lavoro fisso e il compagno giusto: obbiettivi pienamente raggiunti nel novembre del 1990. Conquistata la stabilità economica e sentimentale dovetti affrontare una brutta depressione: non potevo più guidare, uscire da sola, stare in mezzo alla gente senza avere attacchi di panico. Tanto Daimoku e molti sforzi per partecipare comunque alle attività dell'organizzazione che mi permisero di uscirne fuori entro un anno. Nel 1994 io e Luca ci sposammo e iniziammo a pensare a un figlio, ma pe…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 11 marzo 2014

"E` normale che, essendo iniziato l'Ultimo giorno, tutti i saggi e i santi siano scomparsi e che la nazione sia piena soltanto di calunniatori, adulatori, disonesti e falsi amici. Cosi` si legge nei sutra. Per fare un esempio, se si prosciuga l'acqua dello stagno, [i pesci] si agitano e, quando soffia il vento, il mare non rimane calmo. Si legge inoltre che nell'ultimo periodo, poiche' siccita`, epidemie, grandi piogge e venti impetuosi si susseguiranno senza tregua, anche le persone di gran cuore diventeranno meschine e coloro che ricercano la giusta strada nutriranno opinioni errate. I sutra affermano che in tale situazione padre e madre, marito e moglie, fratello maggiore e fratello minore si accaniranno gli uni contro gli altri, come cacciatore e cervo, gatto e topo o falco e fagiano; per non parlare dei litigi fra estranei."
Da "Un padre abbraccia la fede" (gli scritti di Nichiren Daishonin vol. 8, pag. 49)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #166

Immagine
L'Umanità ha sete della "Medicina estremamente benefica" della Legge Mistica
Bu ken shi to. Kuno nyo ze. E sho kyobo. Gu ko yaku-so. Shiki ko mimi. Kai shitsu gu-soku. Toshi wago. Yo shi ryo buku. Ni sa ze gon. Shi dai ro-yaku. Shiki ko mimi. Kai shitsu gu-soku. Nyoto ka buku. Soku jo kuno. Mu bu shugen.
Il padre, udendo una simile sofferenza, effettua varie prescrizioni. Raccogliendo squisite erbe medicinali che sono perfette nel colore, nel profumo e nel sapore, le macina, le setaccia e le mescola insieme. Dando una dose di esse ai suoi figli egli dice loro: «Questa medicina estremamente benefica è perfetta nel colore, nel profumo e nel sapore. Prendetela e sarete velocemente sollevati dalle vostre sofferenze e liberati da tutti i dolori».
Il severo amore paterno di Nichiren Daishonin
Questo brano descrive la scena in cui il bravo medico, vedendo i figli soffrire per il veleno bevuto, offre loro la medicina che lui stesso ha preparato. Esiste genitore che, vedendo soffrir…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 10 marzo 2014

"Non cercare mai questo Gohonzon al di fuori di te. Il Gohonzon esiste solo nella carne di noi persone comuni che abbracciamo il Sutra del Loto e recitiamo Nam-myoho-renge-kyo"
Dal Gosho "Il reale aspetto del Gohonzon" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 738)
stampa la pagina

Corso & Natura

Immagine
Il corso della nostra esistenza è determinato da come reagiamo, cosa decidiamo e facciamo nei momenti più bui.
La natura di queste risposte determina il vero valore e la grandezza di un individuo.


Daisaku Ikeda
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 9 marzo 2014

"Sviluppa sempre più la tua fede fino all'ultimo momento della tua vita, altrimenti avrai dei rimpianti. Per esempio, il viaggio da Kamakura a Kyoto dura dodici giorni: se viaggi per undici giorni e ti fermi quando ne manca uno solo, come puoi ammirare la luna sopra la capitale? Qualunque cosa accada, rimani vicino al prete che conosce il cuore del Sutra del Loto, continua a imparare sempre più da lui i princìpi del Buddismo e prosegui il viaggio della fede."
Dal Gosho: "Lettera a Niiike" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 911)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 8 marzo 2014

"In quest'epoca, per una donna, cambiare il karma immutabile con la pratica del Sutra del Loto è naturale, come per il riso maturare in autunno e per il crisantemo fiorire in inverno. Quando io pregai per mia madre, non solo ella guarì dalla sua malattia, ma la sua vita fu prolungata di quattro anni. Ora anche tu ti sei ammalata e, come donna, è più che mai opportuno che tu cerchi di credere fermamente nel Sutra del Loto e vedere cosa farà per te."
Dal Gosho "Il prolungamento della vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 848)
stampa la pagina

Non c'è...

Immagine
Non c'è bene di per sé, da trovare chissà dove. Non c'è terra pura da cercare fuori di noi. Non sembra ci sia neppure illuminazione senza lotta contro l'oscurità. È un principio particolare, forse difficile da comprendere, ma essenziale per riuscire a vivere in prima persona gli insegnamenti buddisti. Bene e male coesistono nella vita. Non: qui il bene e lì il male. Ma entrambi qui e ora. Indissolubilmente uniti, facenti parte della stessa realtà. È come per il Budda e il comune mortale. Almeno per il Buddismo di Nichiren Daishonin e per il Sutra del Loto. È un comune mortale che manifesta la propri natura illuminata, vincendo sulle proprie illusioni e la propria oscurità. Che non si cancella, non sparisce, non muore, perchè è parte di noi come un dito o un occhio, un piede. Come il sangue che irrora il nostro corpo. Non si può eliminarla l'oscurità. Ma combatterla sì, si deve. Vincere tendenze, pensieri che offendono la vita, attaccamenti, stupidità. Vincere l'ill…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 7 marzo 2014

"Domanda: Che cos'è l'entità di Myoho-renge-kyo? Risposta: Tutti gli esseri e i loro ambienti in ciascuno dei Dieci mondi sono le entità di Myoho-renge-kyo. Domanda: Se è così, allora possiamo dire che anche tutti gli esseri viventi, come noi, sono entità della Legge mistica nella sua interezza? Risposta: Certamente. Il sutra afferma: «Questa realtà [il vero aspetto di tutti i fenomeni] consiste di aspetto, natura [...] e della loro coerenza dall'inizio alla fine»1 e il Gran Maestro Miao-lo commenta: «Il vero aspetto si manifesta invariabilmente in tutti i fenomeni e tutti i fenomeni si manifestano invariabilmente nei dieci fattori. I dieci fattori si manifestano invariabilmente nei Dieci mondi e i Dieci mondi si manifestano invariabilmente in "corpo e terra"»"
Dal Gosho "L'entità della Legge mistica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 370)
stampa la pagina

Davanti al Gohonzon

Immagine
Davanti al Gohonzon tutto si ricompone. E' un lasciarsi andare a quella legge straordinaria che regola le cose del mondo, anche se qualche volta dimentichiamo che esista. E' un rapporto di fiducia totale nella certezza che tutto andrà per il meglio, sempre. Come dice J. Toda, non ci si pone davanti al Gohonzon per decidere se fare questo o quello. Si recita il Daimoku con fede, si recita... si recita... si recita... E' come se i pensieri prendessero forma un po' alla volta, come se tutte le tessere andassero al loro posto e si intravedesse un po' di luce. Con pazienza, con fiducia, con la volontà di uscire da qualsiasi tunnel. Tutto si ricompone e acquista un senso, anzi, siamo proprio noi a darglielo perché recitando col cuore è questo che accade. 
(Giulietta)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 6 marzo 2014

"Non dovresti sentire la minima paura nel cuore. Sebbene una persona possa aver professato la fede nel Sutra del Loto molte volte sin dal remoto passato, è la mancanza di coraggio che gli impedisce di conseguire la Buddità."
Dal Gosho "I tre ostacoli e i quattro demoni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 568)
stampa la pagina

Marcor1972 ha detto...

Immagine
Vorrei dire grazie ai miei amici membri che mi sostengono e incoraggiano in questo cammino. Ieri ho preso il Gohonzon è stata una bella cerimonia c'era tantissima gente, emozioni a non finire; con tutti i miei amici del gruppo abbiamo aperto il Gohonzon a casa mia è stata una bella vibrazione. Grazie a Emanuele, Paola, Sergio, Luca, Michela, Valeria e a tutti gli altri.

(Commento del 9 luglio 2012)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 5 marzo 2014

"Come ho già affermato varie volte, si dice che dove c'è una virtù invisibile ci sarà una ricompensa visibile. I tuoi colleghi samurai hanno parlato male di te al tuo signore ed egli ha anche dubitato che dicessero il vero, ma, poiché per molti anni hai nutrito il forte e sincero desiderio di salvare il tuo signore nella prossima vita, hai ottenuto questo beneficio. E questo non è che l'inizio: sii sicuro che la ricompensa grande deve ancora venire."
Dal Gosho "Virtù invisibile e ricompensa visibile" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 806)
stampa la pagina

La causa della rinascita

Immagine
«Aveva vinto l'ultima battaglia, sentiva che il figlio per cui aveva combattuto una vita aveva intuito il potere della Legge mistica»

Ho iniziato a praticare il Buddismo di Nichiren Daishonin quando vivevo a Bari. In quel periodo confidavo spesso i miei problemi personali a un mio collega musicista barese, praticante da molti anni, e lui mi parlava per ore di cose che il più delle volte non capivo, ma che mi affascinavano, come l'universalità della vita, la possibilità di trasformare il mio karma e influenzare quello della mia famiglia. I miei problemi riguardavano appunto la mia famiglia e in particolare mio fratello, tossicodipendente da sempre, cioè da quando io ero piccolo. I miei genitori, quando lo scoprirono, non sapevano addirittura cosa fosse la droga. Da allora, per quasi trent'anni, abbiamo combattuto la nostra tormentosa battaglia. Paolo entrava in comunità e poi scappava, veniva ricoverato in ospedale, e poi riprendeva, spacciava droga, rubava, finché alla fine v…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 4 marzo 2014

"La fede è dunque il requisito fondamentale per entrare nella via del Budda. Fra i cinquantadue stadi [della pratica del bodhisattva], i primi dieci stadi, che riguardano la fede, sono fondamentali e il primo di questi consiste nel risvegliare una fede pura. Anche se una persona non comprende affatto il Buddismo e per quanto ottusa possa essere, se ha fede dev'essere considerata una persona di vedute corrette"
Dal Gosho "Il daimoku del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 124)
stampa la pagina

Il Sutra del Loto #165

Immagine
Tramite la fede possiamo addirittura prolungare la durata della vita
I figli che hanno bevuto il veleno supplicano il padre: «Facci vivere ancora a lungo». Josei Toda, intendeva queste parole come: «Per favore, dacci la forza vitale necessaria per riuscire in ogni campo della vita e il beneficio di risolvere tutte le sofferenze». E le citava come prova documentaria del fatto che se si pratica con fede le cose migliorano. Inoltre, a seconda del senso di missione di una persona, la fede nella Legge mistica può allungarne concretamente la vita. Si dice che Shakyamuni, già in punto di morte, allungò la propria vita di tre mesi per portare all’Illuminazione Subhadra e altri discepoli itineranti. Il Buddismo insegna che la durata della vita dipende dal destino, cioè dal karma immutabile, determinato dalla virtù e dai meriti di una persona. Ma il Daishonin afferma che la Legge misti- ca ha il potere di cambiare perfino il karma immutabile. Per incoraggiare una credente ammalata, egli ri…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 3 marzo 2014

"Comunque sia, credi e dedicati al Sutra del Loto; non devi credervi solo tu, ma devi anche incoraggiare gli altri a farlo. Così potrai salvare coloro che furono i tuoi genitori nelle vite passate. Da quando sono nato a oggi, io, Nichiren, non ho avuto un momento di tregua: ho solo pensato a propagare il daimoku del Sutra del Loto."
Dal Gosho "Persecuzione con spade e bastoni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 857)
stampa la pagina

Il Buddismo è ragione

Immagine
Il Buddismo è ragione: quindi è di estrema importanza che le nostre vite e le nostre azioni nella società siano in accordo con essa. Vi prego di manifestare il principio di "fede uguale vita quotidiana", così che gli altri si fidano di voi, vi rispettino e vi prendano come modello. Far fiorire la fiducia e l'umanesimo nella società è uno degli scopi del Buddismo. Comportarsi in modi strani o innaturali, che vanno contro il buon senso, contrasta con i principi fondamentali del Buddismo, ed equivale a offendere la legge.
Daisaku Ikeda
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 2 marzo 2014

"Accettare è facile, continuare è difficile. Ma la Buddità si trova nel mantenere la fede. Colui che abbraccia questo sutra dovrebbe essere pronto a incontrare difficoltà. È comunque certo che "conseguira` rapidamente l'insuperata via del Budda". "Mantenere la fede" vuol dire serbare nel cuore Nam-myoho-renge-kyo, il principio più importante per tutti i Budda delle tre esistenze."
Dal Gosho "La difficoltà di mantenere la fede " (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 417)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 1 marzo 2014

"Credi nel Gohonzon, il supremo oggetto di culto in tutto Jambudvipa. Rafforza costantemente la tua fede e ricevi la protezione di Shakyamuni, di Molti Tesori e dei Budda delle dieci direzioni. Impegnati nelle due vie della pratica e dello studio. Senza pratica e studio non può esservi Buddismo. Devi non solo perseverare tu, ma anche insegnare agli altri. Sia la pratica che lo studio sorgono dalla fede. Insegna agli altri come meglio puoi, anche una sola frase o un solo verso"
Dal Gosho: "Il vero aspetto di tutti i fenomeni" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 342)
stampa la pagina