Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2016

Frase dal Gosho - 31 dicembre 2016

Immagine
"Il Gran Maestro Miao-lo afferma: «Sappiate che nella nostra vita e nel suo ambiente in un singolo istante vi sono tremila regni. Perciò, quando si raggiunge la via del Budda, ci si mette in armonia con questo principio fondamentale, e la nostra vita, corpo e mente, in un singolo istante pervade l’intero regno dei fenomeni»"

Dal Gosho "l'oggetto di culto per l'osservazione della mente" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 326)
stampa la pagina

Per una vita senza rimpianti

Immagine
di Daisaku Ikeda
Una convinzione irremovibile
La funzione del demone è far soffrire e mettere in difficoltà le persone. Per questo motivo bisogna combatterla e, qualunque sia la strategia che adottiamo, alla base è assolutamente necessaria una forte preghiera. Se il nemico che affrontiamo è il demone, dovremo recitare per manifestare la nostra Buddità. Solo in questo modo potremo recidere la natura demoniaca alla radice. Il presidente Toda ha detto: «Fatevi avanti demoni, non vi permetterò di sconfiggermi»; «Se li affrontiamo con questa determinazione, i demoni si ritireranno» e anche: «Il Budda non lascerà soffrire per sempre chi lotta con tutte le sue forze». I codardi non potranno mai ottenere benefici. Siate certi che se manifesterete una determinazione incrollabile nell'impegnarvi, nello sfidarvi e nel vincere a ogni costo in ogni situazione, riuscirete sicuramente a far emergere dal profondo della vostra vita uno stato di felicità assoluta. Il Daimoku e la fede nella Legge m…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 30 dicembre 2016

Immagine
"Le tre categorie di illusioni - le illusioni del pensiero e del desiderio, le illusioni innumerevoli come granelli di polvere e sabbia e le illusioni sulla vera natura dell'esistenza - e il karma creato dalle dieci azioni malvagie e dai cinque peccati capitali sono come una notte oscura nella mente di tutti gli esseri umani. In questa notte oscura il Sutra della Ghirlanda di fiori e gli altri sutra sono come stelle, mentre il Sutra del Loto è come la luna. Per coloro che hanno fede nel Sutra del Loto, ma non una fede profonda, è come se la notte oscura fosse illuminata da mezza luna, ma per coloro che hanno una fede profonda è come se la notte fosse illuminata dalla luna piena"

Da "L'essenza del capitolo "Re della Medicina"" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 81)
stampa la pagina

Come vincere sui problemi senza soluzioni

Immagine
di Daisaku ikeda
Un vero campione è colui che, nel momento cruciale, accetta la sfida. I tempi di grande sofferenza sono in realtà opportunità per acquisire un'immensa e duratura fortuna. Sentirsi scoraggiati non porta nulla. Prima di tutto, è importante recitare daimuku. Quando facciamo così, davanti a noi si aprirà senza alcun dubbio una strada per diventare felici. Considerate ogni nuova sfida come una opportunità per recitare più daimoku. Assicuratevi sempre di curare la vostra salute e fate sgorgare una poderosa forza vitale, sorridendo dei vostri problemi. Godeteveli. Più opprimenti sembrano i vostri problemi, più forti e positivi dovresti cercare di essere! Avanzate con cuore leggero alzando un canto di speranza. La gente si raccoglie volentieri attorno a chi è allegro e ottimista qualsiasi cosa accada. Laddove esiste questo spirito si prospera e si vince.
Tratto da: Una rivoluzione della leadership pag. 70)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 29 dicembre 2016

Immagine
"Credere nel mutuo possesso dei dieci mondi e` difficile quanto credere che il fuoco esista in una pietra o i fiori all'interno di un'albero, eppure nelle giuste condizioni questi fenomeni si manifestano, e allora ci crediamo. La cosa piu` difficile da credere e` che il mondo di Budda esista nel mondo Umano, come e` difficile credere al fuoco dentro l'acqua o all'acqua dentro il fuoco. Tuttavia, si dice che il drago produca il fuoco dall'acqua e, benche' non lo capiamo, ci crediamo quando lo vediamo accadere. Tu ormai credi che il mondo Umano contiene gli altri otto mondi, perche` dunque non riesci a includervi anche la Buddita`?"
Da "Il vero oggetto di culto" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 1, pag. 223)
stampa la pagina

Il potere di una parola

Immagine
di Daisaku Ikeda
Estratto da: La felicità si sviluppa dalla gratitudine
Grazie è un'espressione capace di produrre miracolosi cambiamenti. Ci sentiamo bene quando la pronunciamo, e ci sentiamo bene quando la udiamo. Ogni giorno, dalla mattina alla sera, dico continuamente: Grazie. Quando visito altri paesi, è la sola espressione che imparo e uso ogni volta, che sia thank you, merci, danke,gracias, spasibo o xie-xie. Io esprimo i miei ringraziamenti con profonda sincerità, guardando l'altra persona negli occhi mentre parlo. Quando pronunciamo o udiamo la parola grazie il cuore lascia cadere le difese e noi comunichiamo a un livello più profondo. Grazie è l'essenza della nonviolenza. Contiene il rispetto per l'altra persona, umiltà, e una profonda affermazione della vita. Possiede un ottimismo positivo, leggero e dinamico. Possiede forza. Una persona che sa sinceramente dire grazie ha uno spirito sano e vitale; ogni volta che lo diciamo il nostro cuore brilla e la nostra…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 28 dicembre 2016

Immagine
"C’era una volta in ndia un re chiamato Ashoka il Grande che governava su un quarto del paese di Jambudvipa. [...] Indagando sulle vite passate di questo grande sovrano, scopriamo che all’epoca del Budda Shakyamuni, vivevano due ragazzi chiamati Virtù Vittoriosa e Invincibile, i quali offrirono al Budda una torta di fango. [Grazie a quest’azione, Virtù Vittoriosa, il maggiore dei due,] rinacque nell’arco di cento anni come un grande sovrano. Benché il Budda sia degno di rispetto, paragonato al Sutra del Loto è come una lucciola accanto al sole o alla luna. La superiorità del Sutra del Loto rispetto al Budda Shakyamuni è grande quanto la distanza fra il cielo e la terra. Se fare offerte al Budda produce tali benefici, fare offerte al Sutra del Loto ne produrrà di ben più grandi."

Dal Gosho "I due tipi di fede" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 798)
stampa la pagina

Ereditare la legge è ereditare la fede

Immagine
Non cercare mai un modo diverso
«Sii fermamente deciso a risvegliare il grande potere della fede e recita Nam-myoho-renge-kyo con la preghiera che la tua fede continui a essere ferma e corretta anche nel momento della morte; non cercare mai un modo diverso da questo per ereditare la Legge fondamentale di vita e morte. Questo è il significato di " le illusioni e i desideri sono Illuminazione" e "le sofferenze di nascita e morte sono nirvana". Senza l'eredità della fede, sarebbe inutile abbracciare il Sutra del Loto. Ti spiegherò ancora dettagliatamente in un'altra occasione».
L'eredità della Legge di vita e morte consiste nella trasmissione della linfa della fede: così dice il Daishonin alla fine del Gosho, sottolineando che non c'è un altro modo per ereditare la Legge se non la fede, che comprende sia il potere della fede sia la recitazione di Nam-myoho-renge-kyo. È importante avere una motivazione personale verso la pratica, facendo lo sforzo di ti…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 27 dicembre 2016

Immagine
"In sostanza, l’entità di Myoho-renge è il corpo fisico che i discepoli e i seguaci di Nichiren, che credono nel Sutra del Loto, hanno ricevuto dai loro genitori alla nascita. Queste persone che, scartando onestamente gli espedienti, hanno fede unicamente nel Sutra del Loto e recitano Nam-myoho-renge-kyo, trasformeranno i tre sentieri delle illusioni e i desideri, del karma e della sofferenza nelle tre virtù del corpo del Dharma, della saggezza e dell’emancipazione. La triplice contemplazione e le tre verità si manifesteranno immediatamente nella loro mente e il luogo in cui vivono diventerà la Terra della Luce Eternamente Tranquilla"

Dal Gosho "L'entità della Legge mistica" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 373)
stampa la pagina

Il raggiungimento della Buddità in questa esistenza

Immagine
 di Daisaku Ikeda
Daisaku Ikeda ci prende per mano e ci conduce passo passo tra le righe di quello che potremmo definire il "manifesto" di Nichiren Daishonin, nel quale il Budda originale dichiara l'obiettivo fondamentale del suo insegnamento: mettere in grado ogni persona di raggiungere la Buddità in questa esistenza.
1) Ma cosa significa "raggiungere la Buddità"? È lo scopo fondamentale della vita di ogni essere vivente ed è fonte di speranza per l'intera umanità. 2) La Buddità ha un nome, Myoho-renge-kyo, la «mistica verità originariamente presente negli esseri viventi». Recitare Nam-myoho-renge-kyo è chiamare per nome la natura di Budda, ed è il mezzo per percepirla nella propria vita. 3) Nell'attimo in cui cogliamo la Buddità essa si manifesta, secondo la Legge di simultaneità di causa ed effetto. Ciò accade perché, in base al principio del mutuo possesso dei dieci mondi, non vi è alcuna separazione, di spazio o di tempo, tra un Budda e una persona…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 26 dicembre 2016

Immagine
"Sviluppa sempre più la tua fede fino all’ultimo momento della tua vita, altrimenti avrai dei rimpianti. Per esempio, il viaggio da Kamakura a Kyoto dura dodici giorni: se viaggi per undici giorni e ti fermi quando ne manca uno solo, come puoi ammirare la luna sopra la capitale? Qualunque cosa accada, rimani vicino al prete che conosce il cuore del Sutra del Loto, continua a imparare sempre più da lui i princìpi del Buddismo e prosegui il viaggio della fede."

Dal Gosho "Lettera a Niiike" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 911)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 25 dicembre 2016

Immagine
"Domanda: Possiamo dire: «Fuoco, fuoco», ma finché non ci mettiamo la mano sopra, non ci bruciamo. Possiamo dire: «Acqua, acqua», ma finché non la beviamo veramente non soddisfiamo la sete. Allora come si può sfuggire ai cattivi sentieri dell’esistenza solamente recitando il daimoku di Nam-myoho-renge-kyo senza capirne il significato? Risposta: Si dice che suonando un koto le cui corde sono fatte con tendini di leone, tutti gli altri tipi di corde si spezzino, e che basta sentir nominare le parole “prugne in salamoia” perché la bocca si riempia di saliva. Se persino nelle questioni secolari si verificano tali prodigi, quanto più grandi saranno i prodigi del Sutra del Loto!"

Dal Gosho "Il daimoku del Sutra del Loto" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 123)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 24 dicembre 2016

Immagine
"È raro nascere umani. Il numero di coloro che sono dotati di un corpo umano è piccolo come la quantità di terra che può stare su un’unghia. E mantenere in vita un corpo umano è difficile come per la rugiada restare sull’erba. Ma è più importante vivere un solo giorno con onore piuttosto che vivere sino a centoventi anni e morire in disgrazia. Vivi in modo che tutte le persone di Kamakura lodino Nakatsukasa Saburo Saemon-no-jo per la devozione al suo signore, al Buddismo e per il suo rispetto e attenzione nei confronti degli altri. Più preziosi dei tesori di un forziere sono i tesori del corpo e prima dei tesori del corpo vengono quelli del cuore. Dal momento in cui leggerai questa lettera sforzati di accumulare i tesori del cuore!"

Dal Gosho "I tre tipi di tesori" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 755)
stampa la pagina

Le funzioni dei demoni

Immagine
di Satoru Izumi
Le funzioni che hanno l'effetto di salvare gli uomini dalla sofferenza e renderli felici sono chiamate le funzione del Budda. Al contrario quelle che tendono a bloccare le funzioni del Budda e a causare infelicità sono chiamate funzioni dei demoni. Nella nostra vita coesistono entrambe una parte di noi ci spinge ad agire in modo costruttivo, mentre l'altra ci suggerisce di non farlo perchè non ne vale la pena. Sono certo che ricorderete come queste due funzioni hanno lottato una contro l'altra dentro di voi prima che decideste di praticare il Buddismo: ”Comincio a praticare? No, meglio di no”. Il problema è quale delle due vince. Conosco un membro che continuò a dibattersi fra “Comincio a praticare? No, meglio di no” per almeno dieci anni! Una volta superato questo primo ostacolo, tutto procede tranquillamente? Non esattamente. Anche dopo aver accettato la fede, due voci diverse continuano a parlarvi. La sera di una riunione di discussione una comincia a di…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 23 dicembre 2016

Immagine
"Quelli che credono nel Sutra del Loto sono come l’inverno, che si trasforma sempre in primavera. Non si è mai visto né udito, sin dai tempi antichi, di un inverno che si sia trasformato in autunno, né si è mai sentito di alcun credente del Sutra del Loto che sia diventato un essere comune. Un passo del sutra dice: «Fra coloro che ascoltano la Legge, nemmeno uno mancherà di conseguire la Buddità»."

Dal Gosho "L’inverno si trasforma sempre in primavera" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 477)
stampa la pagina

La felicità si trova in una vita dedita agli altri

Immagine
di Daisaku Ikeda
Il desiderio del secondo presidente della Soka Gakkai Josei Toda era di liberare il mondo dall'infelicità. Facendo mio il cuore del maestro, sessant'anni fa, nel 1956, mi sono lanciato nella campagna di Osaka. Una volta, prima di fare Gongyo, chiesi a un gruppo di compagni della Divisione giovani se tra le persone a loro vicine ci fosse qualcuno che stava soffrendo, se i genitori e i nonni stessero bene, o se qualche loro amico stesse lottando con delle difficoltà. Li esortai a sfidarsi nella campagna recitando e preoccupandosi di tutte le persone del loro ambiente, sforzandosi di aiutare ognuno a tirare fuori il proprio innato potenziale. Toda disse: «Quando dialoghiamo dobbiamo cercare di arrivare al nucleo della sofferenza dell'altro e interagire in modo da rispondere ai suoi bisogni». Proprio come lui insegnava, alleviare la sofferenza, condividere la gioia, creare e diffondere la speranza nel mondo sono l'essenza della realizzazione di kosen-rufu …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 22 dicembre 2016

Immagine
"Nel passato il ragazzo delle Montagne Nevose volle dare la sua vita per la metà di un verso. Quanto più dovremmo esser grati di poter ascoltare un capitolo o un volume del Sutra del Loto! Come potremo mai ripagare una cosa simile? Se ti preoccupi veramente della tua prossima vita, devi seguire l’esempio del ragazzo delle Montagne Nevose: anche se sei molto povero e non hai tesori da offrire, se si presenta l’occasione di offrire la tua vita per la Legge buddista, devi dare la vita per imparare la Legge buddista. Questo nostro corpo comunque diventerà nulla più del terreno delle colline e dei campi; è inutile lesinare la tua vita perché, per quanto lo desideri, non potrai continuare a farlo per sempre. Anche un uomo che vive a lungo, raramente vive oltre i cento anni e tutti gli eventi di una vita non sono che il sogno di un breve sonno."

Dal Gosho "Le quattordici offese" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 674)
stampa la pagina

E' colpa mia, è il mio karma o è la mia missione?

Immagine
di Suzanne Pritchard, tratto da Art of Living
Il Buddismo è una filosofia fondamentalmente pacifista e qualcuno potrà trovare un po' fuori luogo, in un contesto buddista, l'uso di parole come lotta, battaglia, vittoria. Ma la lotta che si intraprende davanti al Gohonzon è per sostituire al dubbio e alla sfiducia la nostra natura illuminata e la vittoria non è sugli altri ma sulle nostre tendenze e sui modelli comportamentali che ci hanno portato a essere infelici e insoddisfatti. Il presidente Ikeda spiega: «Trasformare il karma non significa altro che cambiare quelle tendenze vitali interiori che ci tengono intrappolati nella negatività e nell'infelicità, dirigendo stabilmente la nostra vita verso un sentiero positivo. [...] La cosa importante è come noi cambiamo il nostro atteggiamento o determinazione interiore in questo istante. Il motivo di ciò è che noi possiamo creare liberamente il nostro futuro attraverso la determinazione che manifestiamo e le azioni che compiamo…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 21 dicembre 2016

Immagine
"Il Sutra di Virtù Universale, spiegando l'essenza del Sutra del Loto, afferma: "Anche senza estinguere i desideri e le illusioni e senza separarsi dai cinque desideri...". Il Gran Maestro T'ien-t'ai in Grande concentrazione e visione profonda afferma: "I desideri e le illusioni sono illuminazione e nascita e morte sono nirvana". Il Bodhisattva Nagarjuna spiegando nel Trattato sulla grande perfezione della saggezza che il Sutra del Loto supera tutti gli altri insegnamenti della vita del Budda, dice: "[Il Sutra del Loto è] come un grande medico in grado di trasformare il veleno in medicina". Ciò significa che un medico mediocre cura una malattia con una medicina, un grande medico cura una malattia grave con un potente veleno." "

Dal Gosho "Il ricevimento di nuovi feudi" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 840)
stampa la pagina

L'eredità trasmessa è Nam-myoho-renge-kyo

Immagine
Da Shakyamuni in poi
«Finora nessuno mi aveva fatto una domanda sulla trasmissione dell'eredità della Legge fondamentale della vita. È ammirevole, ammirevole! Comprendi profondamente ciò che ho spiegato dettagliatamente in questa lettera. Pratica solo Nam-myoho-renge-kyo, l'eredità trasmessa da Shakyamuni e Molti Tesori al bodhisattva Pratiche Superiori. La funzione del fuoco è bruciare e dare luce. La funzione dell'acqua è lavare la sporcizia. Il vento spazza via la polvere e infonde la vita nelle piante, negli animali e negli esseri umani. La terra produce le piante e gli alberi, e il cielo provvede all'umidità che reca nutrimento. Anche i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo operano così: sono le funzioni benefiche dei Bodhisattva della Terra, discepoli del Budda nella sua vera identità. Il Sutra del Loto dice che il bodhisattva Pratiche Superiori deve apparire adesso, nell'Ultimo giorno della Legge, per propagare questo insegnamento, ma questo è accaduto realme…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 20 dicembre 2016

Immagine
"Un tralcio di glicine, avvolgendosi intorno a un pino, può salire nell’aria fino a mille hiro e un airone può viaggiare diecimila ri perché può contare sulle proprie ali. Non è con le loro sole forze che sono in grado di compiere queste imprese. Ciò si applica allo stesso modo al caso del prete Jibu-bo. Anche se egli è come un tralcio di glicine, poiché si arrampica sul pino del Sutra del Loto può scalare la montagna della perfetta illuminazione. Poiché può fare affidamento sulle ali dell’unico veicolo, può librarsi nel cielo della Luce Tranquilla. Con simili ali è un prete che può recare conforto non solo ai suoi genitori e nonni ma anche ai suoi parenti fino alla settima generazione! Che donna fortunata sei a possedere questo splendido gioiello!"

Dal Gosho "Le offerte per gli antenati defunti" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 729)
stampa la pagina

Quattro definizioni del Gohonzon

Immagine
Uno specchio limpido per riflettere il nobile stato vitale che esiste dentro di noi. Il Gohonzon per noi è come uno specchio chiaro e limpido: in esso vediamo iscritta la vita universale di Myoho-renge-kyo che rappresenta la Legge che noi stessi possediamo e che regola armoniosamente ogni forma di vita nell'universo. Recitare Daimoku di fronte al vero oggetto di culto, che ha al centro i cinque caratteri di Myoho-renge-kyo e intorno la vita e l'ambiente di tutti gli esseri dei dieci mondi, ci permette di confermare che la nostra vita è esattamente così, ovvero perfettamente dotata di ogni beneficio.
Il sommo principio che ci dà vera sicurezza e speranza. Nichiren Daishonin nel Gosho scrive che «il vero aspetto si manifesta nella vita e nell'ambiente delle persone dei dieci mondi»; questo significa che quando recitiamo Nam-myoho-renge-kyo rispettando come oggetto di culto il nostro Myoho-renge-kyo, la condizione di Budda emerge simultaneamente e richiama la stessa condizione…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 19 dicembre 2016

Immagine
"Nell’Ultimo giorno della Legge il devoto del Sutra del Loto apparirà senza dubbio. Quanto più grandi saranno le difficoltà che incontrerà, tanto più grande la gioia che egli proverà grazie alla sua forte fede. Un fuoco non brucia forse più ardentemente quando vi si aggiungono dei ceppi? Tutti i fiumi si riversano nel grande mare, ma il grande mare fa rifluire indietro l’acqua dei fiumi? Le correnti delle difficoltà si riversano nel grande mare del Sutra del Loto e si scagliano contro il suo devoto. Il fiume non viene respinto dal grande mare, né il devoto biasima le avversità. Se non fosse per lo scorrere dei fiumi, il grande mare non esisterebbe. Senza grandi difficoltà non esisterebbe il devoto del Sutra del Loto."

Dal Gosho "Una nave per attraversare il mare della sofferenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 29)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 18 dicembre 2016

Immagine
"Benché numerose, le persone del Giappone difficilmente realizzeranno qualunque cosa, poiché hanno uno stesso corpo, ma diversa mente. Al contrario, sebbene Nichiren e i suoi discepoli siano pochi di numero, poiché hanno lo spirito di "diversi corpi, stessa mente", realizzeranno sicuramente la loro grande missione di propagare ampiamente il Sutra del Loto. Un solo scroscio di pioggia spegne molti fuochi ruggenti, e una singola verità dissolve molte forze malvagie»"

Dal Gosho "Diversi corpi, stessa mente" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 550)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 17 dicembre 2016

Immagine
"Sia che tu invochi il nome del Budda, che reciti il sutra o semplicemente offra fiori e incenso, tutte le tue azioni virtuose metteranno nella tua vita buone radici e benefici. Pratica la fede con questa convinzione. Il Sutra di Vimalakirti afferma che, quando si ricerca l’emancipazione del Budda nelle menti degli esseri comuni, si scopre che gli esseri comuni sono le entità dell’illuminazione e che le sofferenze di nascita e morte sono nirvana. Afferma inoltre che, se la mente degli esseri viventi è impura, anche la loro terra è impura, ma se la loro mente è pura, lo è anche la loro terra; non ci sono terre pure e terre impure di per sé: la differenza sta unicamente nella bontà o malvagità della nostra mente."

Dal Gosho "Il conseguimento della Buddità in questa esistenza" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 4)
stampa la pagina

Fragranza interna

[..] Il concetto della "fragranza interna" si riferisce a un potere che esiste e si genera dentro di noi. Il Buddismo è chiamato la "via interna". Perciò non cerchiamo la Buddita, ovvero la vita del Budda, fuori di noi, ma piuttosto al nostro interno. Lo stato vitale del Budda, che è caratterizzato dalle quattro nobili virtù di eternità, felicità, vero io e purezza , si trova nel nostro essere soggetto alle illusioni, ai desideri e alle sofferenze di nascita e morte.Il Buddismo del Daishonin ci permette di attingere e manifestare tale beneficio nella nostra vita. In altre parole, poiché tutti noi possediamo la natura di Budda, quando recitiamo Nam myoho renge kyo con la mente ben concentrata la vita del Budda viene richiamata dal nostro interno ed emerge. La manifestazione della Buddita' interiore attiva la protezione dall'esterno. Tutto dipende dalla nostra concentrazione o risolutezza interiore. [..]
Daisaku Ikeda - Spiegazione del gosho "I tre tipi…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 16 dicembre 2016

Immagine
"Il demone che apparve per mettere alla prova il ragazzo delle Montagne Nevose era in realtà Shakra. La colomba salvata dal re Shibi era in realtà il re celeste Vaishravana. È anche possibile che le dieci fanciulle demoni abbiano posseduto i vostri genitori e vi stiano tormentando per mettere alla prova la vostra fede. Ogni debolezza [nella fede] sarà causa di rimpianto. Se il carro che sta davanti si rovescia nella strada, è un avvertimento per quello che viene dietro. In un’epoca come questa, non si può far altro che anelare alla via. Potete anche odiare questo mondo, ma non c’è modo di sfuggirlo."

Dal Gosho "Lettera ai fratelli" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 442)
stampa la pagina

La soluzione migliora

Immagine
di Satoru Izumi 
Estratto da: Usare bene il tempo
Una volta, a una riunione pomeridiana, una madre di famiglia mi chiese un consiglio. Poiché il marito era violentemente contrario alla sua fede, uscendo di casa per venire alla riunione gli aveva detto che sarebbe andata a visitare un'amica. Per quella sera c'era in programma anche una riunione di responsabili di capitolo ma non l'aveva nemmeno accennato al marito temendo la sua reazione. Era responsabile di gruppo, e se non fosse andata alla riunione il suo responsabile sarebbe rimasto deluso. D'altra parte, se fosse andata, sarebbe tornata a casa più tardi del previsto, il marito avrebbe capito che aveva partecipato a una riunione e le avrebbe fatto una scenata. Mi chiese: «Cosa devo fare? Devo partecipare alla riunione dei responsabili o andare subito a casa, così mio marito non dirà niente?». Questa è una delle tante domande alle quali non si sa cosa rispondere. Io le risposi così: «Se ti dicessi di andare alla riu…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 15 dicembre 2016

Immagine
"Perciò, quando recitiamo una volta Myoho-renge-kyo, con questo singolo suono chiamiamo e manifestiamo la natura di Budda di tutti i Budda, di tutte le esistenze, di tutti i bodhisattva e gli ascoltatori della voce, di tutte le divinità come Brahma, Shakra e re Yama, il sole, la luna e le miriadi di stelle, di tutti gli dèi celesti e terreni, di tutti gli abitanti dell’inferno, degli spiriti affamati, animali, asura, esseri umani e celesti e di tutti gli altri esseri viventi. Questo è un beneficio immenso, incalcolabile."

Dal Gosho "Come coloro che inizialmente aspirano alla via [...] " (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 789)
stampa la pagina

Una domanda sulla morte

Immagine
Una domanda sulla morte - risponde Richard Causton*
L'anno scorso ho perduto mio padre a causa di un cancro. [...] Non riesco a sentire che il Daimoku che ho recitato per lui possa funzionare, perché non ne vedo l'effetto. Sappiamo che il Daimoku è potente, ma dobbiamo anche sentirlo. Credo di capire il tuo conflitto. Anche mio padre è morto dopo un anno che avevo ricevuto il Gohonzon. All'inizio mi sembrava di non sentire alcuna relazione, e non mi preoccupavo. Poi mi sono reso conto, recitando la preghiera per i morti durante Gongyo, che non stavo facendo nulla per lui, non come avrei voluto. Allora ho iniziato a recitare Daimoku per sentire la sua felicità, e gradualmente ho cominciato a sentire la sua vita. Ci sono volute settimane, mesi, però ho pregato ogni giorno per sentire questa relazione: finalmente un giorno ho proprio sentito la sua vita. Ma non era felice, era come se la sua vita fosse stata "distorta". Questa sensazione mi spinse a recitare ancora …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 14 dicembre 2016

Immagine
"Il sole è radioso e la luna è luminosa. Anche le parole del Sutra del Loto sono radiose e luminose, come l'immagine del viso in uno specchio limpido o l'immagine della luna sull'acqua pura. Perciò, come può la dichiarazione del Tathagata "nell'esistenza presente saranno ricompensati con la fortuna" e "nell'esistenza presente otterrà una ricompensa visibile per queste azioni" essere vera per tutti tranne che per te, Nanjo Shichiro Jiro? Il Budda dichiarò che le sue parole non si sarebbero mai rivelate false, neanche in un'era in cui il sole sorga ad ovest o in un tempo in cui la luna spunti dal suolo. Non può quindi esserci il minimo dubbio che lo spirito del tuo defunto padre sia ora in presenza del Budda Shakyamuni, il signore degli insegnamenti, e che tu stesso riceverai grandi benefici in questa vita. Com'è meraviglioso, come è splendido!"

Dal Gosho "Fortuna in questa vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Da…
stampa la pagina

Rompere l'oscurità

Immagine
La vera causa per ottenere l'Illuminazione è sconfiggere con la fede l'oscurità fondamentale. Lì si esprime il principio di causa ed effetto in un singolo istante di vita, dove la fede è la causa e la manifestazione della Buddità l'effetto.
È senz'altro possibile affermare che nelle nostre vite è insita la natura di Budda e conseguentemente affermare che essa è la causa per ottenere l'Illuminazione, ma è ancor più corretto asserire che l'autentica causa per ottenere l'Illuminazione è sconfiggere attraverso la fede la nostra oscurità fondamentale. Se mettiamo questa causa, allora la natura di Budda che è originariamente insita nella nostra vita emerge e inizia a lavorare attraverso la condizione vitale della Buddità. È come quando le nubi vengono spazzate via (causa) e appare il sole, che era già lì, e il mondo si illumina. Questo è l'effetto. Scrive Ikeda: «Myoho-renge-kyo è il nome della mistica verità fondamentale e Nam-myoho-renge-kyo è il nome del…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 13 dicembre 2016

Immagine
"L’oro non può essere bruciato dal fuoco né corroso o spazzato via dall’acqua, mentre il ferro è vulnerabile a entrambi. Una persona saggia è paragonabile all’oro, uno sciocco al ferro. Tu sei come l’oro puro perché abbracci “l’oro” del Sutra del Loto. Un passo del sutra dice: «Il monte Sumeru è il supremo [fra le montagne], così è per questo Sutra del Loto. [È il supremo fra tutti i sutra]». E dice anche: «La fortuna che hai accumulato […] non potrà essere bruciata dal fuoco, né spazzata via dall’acqua»."

Dal Gosho "L’eredità della Legge fondamentale della vita" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 190)
stampa la pagina

Shakubuku e determinazione

Immagine
Quando nutriamo il desiderio di fare shakubuku ma abbiamo difficoltà a farlo, per vari motivi, come possiamo superare questo limite?
Il Gohonzon esiste per realizzare kosen-rufu, e per questo si dà tanta importanza allo shakubuku. Inoltre, è importante sottolineare, il Gohonzon iscritto dal Daishonin mette in evidenza che Nam-myoho-renge-kyo è inerente alla vita di ognuno di noi. In un brano di La Saggezza del Sutra del Loto, il presidente Ikeda ricorda di aver chiesto al suo maestro Josei Toda: «Quando facciamo shakubuku agli altri, non lo stiamo in un certo senso facendo anche a noi stessi?» E Toda risponde: «Nam-myoho-renge-kyo è la nostra vita. Senza questa convinzione, non possiamo fare shakubuku. Non esistono tecniche o metodi speciali: nell'Ultimo giorno della Legge shakubuku è la convinzione che non siamo altro che Nam-myoho-renge-kyo» (cfr. La saggezza del Sutra del Loto, vol. 2, p. 89). Il punto è che Nam-myoho-renge-kyo è l'origine delle nostre vite; se non comprend…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 12 dicembre 2016

Immagine
"L’epoca del Bodhisattva Mai Sprezzante era il Medio giorno della Legge, questo è l’impuro e corrotto Ultimo giorno della Legge. Egli era un praticante allo stadio iniziale di gioia, io sono una persona comune allo stadio di ascoltare il nome e le parole della verità. Egli seminò il seme della Buddità con i ventiquattro caratteri, mentre io lo faccio con i soli cinque caratteri [di Myoho-renge-kyo]. Il tempo è diverso, ma il processo per conseguire la Buddità è esattamente lo stesso."

Dal Gosho "L’insegnamento, la pratica e la prova" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pagg. 419-420)
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 11 dicembre 2016

Immagine
"Quando veneriamo il Myoho-rengekyo che è nella nostra vita come oggetto di culto, la natura di Budda che è in noi viene richiamata dalla nostra recitazione di Nam-myoho-renge-kyo e si manifesta. Questo si intende per “Budda”. Per fare un esempio, quando un uccello in gabbia canta, gli uccelli che volano liberi nel cielo sono richiamati e si radunano intorno a lui. E quando gli uccelli che volano nel cielo si radunano, l’uccello in gabbia cerca di uscire fuori. Così, quando con la bocca recitiamo la mistica Legge, la nostra natura di Budda viene richiamata e immancabilmente emergerà. La natura di Budda di Brahma e di Shakra, richiamata, ci proteggerà e la natura di Budda dei Budda e dei bodhisattva, richiamata, gioirà. Questo intendeva il Budda quando disse: «Se qualcuno potrà sostenerlo [questo sutra] anche solo per breve tempo, certo io ne gioirò e così faranno tutti gli altri Budda»"

Dal Gosho "Come coloro che inizialmente aspirano alla via [...]" (Raccolta de…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 10 dicembre 2016

Immagine
"Quando in questo nostro mondo le cose scorrono tranquillamente, riteniamo che non ci sia da preoccuparsi, ma di questi tempi la situazione sembra veramente pericolosa. Qualsiasi cosa accada, comunque non devi disperare. Abbi un atteggiamento fermo e se le cose non dovessero andare come desideri per quello che riguarda le tue terre, allora decidi di essere più contento che mai, [...]"

Dal Gosho "Il grano raffinato" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume II, pag. 543)
stampa la pagina

Buddismo è vincere o perdere

Immagine
di Daisaku Ikeda
Il Buddismo è una lotta in cui si vince o si perde. Anche la vita è così. Non è eccessivo affermare che il Buddismo fu esposto per consentire a ogni persona di trionfare nella battaglia fondamentale che avviene nella vita, quella fra il Budda e le funzioni demoniache. Sconfiggeremo i demoni e otterremo l'illuminazione o cederemo a essi e condurremo una vita triste, vittime dell'oscurità e dell'illusione? Lo scopo fondamentale della pratica buddista è vincere questa battaglia primaria. Il secondo presidente della Soka Gakkai soleva spesso dire: «La società si occupa della reputazione. Il governo di ciò che è giusto o sbagliato. E il Buddismo riguarda la vittoria o la sconfitta». Né le regole della società né quelle del governo sono sufficienti, perché non contengono il metro di paragone fondamentale, cioè se riusciamo o meno a trionfare sulle funzioni demoniache che cercano di spingerci verso l'infelicità. Questo non significa ovviamente che possiamo l…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 9 dicembre 2016

Immagine
"Il sutra afferma: «La saggezza dei Budda è infinitamente profonda e incommensurabile ». [...] Cosa si intende per questa “saggezza”? È l’entità del vero aspetto di tutti i fenomeni e dei dieci fattori della vita che conducono tutti gli esseri alla Buddità. Che cos’è dunque questa entità? È Nam-myoho- renge-kyo. Un commentario afferma che il profondo principio del vero aspetto è la Legge originariamente inerente di Myoho-renge-kyo. Apprendiamo che il vero aspetto di tutti i fenomeni corrisponde anche ai due Budda Shakyamuni e Molti Tesori [seduti insieme nella torre preziosa]. “Tutti i fenomeni” corrisponde a Molti Tesori e il “vero aspetto” corrisponde a Shakyamuni. Questi sono anche i due elementi di realtà e saggezza. Molti Tesori è la realtà e Shakyamuni è la saggezza. È l’illuminazione al fatto che realtà e saggezza sono due, ma allo stesso tempo non sono due. Questi sono insegnamenti d’importanza primaria. Corrispondono ai princìpi per cui “le illusioni e i desideri sono i…
stampa la pagina

Dipende

Immagine
Un brano del capitolo Kambotsu (il ventottesimo) del Sutra del Loto afferma che chiunque proclami le colpe e gli errori di coloro che credono nel Sutra del Loto "sia che dica il vero sia che menta, subirà effetti negativi". Lessi questo brano per la prima volta più di trent'anni fa, poco dopo che avevo incominciato a praticare. Tuttavia, dopo qualche tempo, diventai presuntuoso e polemico, come succede a molti quando la pratica cade nell'abitudine. Cominciai a mettere in discussione il brano sopracitato: "D'accordo, non si deve dire che altri hanno agito male se non è vero, ma se stanno realmente sbagliando o si comportano male, perchè non devo dirlo? Il brano afferma: "Sia che dica il vero, sia che menta". E' assurdo, pensavo. [...] Esposi i miei dubbi al signo Makiguchi, allora presidente della Soka Gakkai. Citando il Gosho, egli mi spiegò: "Tutto dipende dal fatto che tu abbia o meno compassione. Se fai presenti gli errori di un altro …
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 8 dicembre 2016

Immagine
"Secondo gli insegnamenti del vero sutra, quando il mondo entra nell'Ultimo giorno e una totale confusione regna nel Buddismo, apparira` sulla terra un grande saggio. Per esempio, il pino che resiste al gelo e` chiamato il re degli alberi, e il crisantemo che continua a fiorire dopo che le altre piante sono appassite, e` considerato una pianta sacra. Quando il mondo e` in pace, gli uomini di valore non si notano, ma in un'epoca caotica sia i saggi che gli stolti si rivelano per quello che sono."
Da "Un padre abbraccia la fede" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 8, pag. 49)
stampa la pagina

Vincete con la sola parola "fede"

Immagine
di Daisaku Ikeda
Il Daishonin ci insegna come l'atteggiamento che ci consente di vincere sulla natura demoniaca della nostra mente è proprio quello di non retrocedere mai nella fede. Colui che non indietreggia mai e che persegue la sua battaglia nella fede, qualunque situazione si trovi ad affrontare, è un vincitore nella vita.Il primo presidente della Soka Gakkai, Tsunesaburo Makiguchi, dichiarò: «Il Daishonin ci insegna: "Quando accade un grande male, seguirà un grande bene" e ancora: "Che motivo avete di lamentarvi?" (Grande male e grande bene, RSND, 1, 992). In qualsiasi momento e in qualunque luogo, fate di questo male la molla che farà scattare in voi un grande cambiamento». Non bisogna mai lamentarsi, neanche minimamente. Solo con quella fede che ci spinge ad avanzare sempre svilupperemo la forza che ci permetterà di sconfiggere il "grande male" e di trasformarlo in "grande bene". Non avanzare equivale ad allontanarsi dalla fede. Le f…
stampa la pagina

Frase dal Gosho - 7 dicembre 2016

Immagine
"Cosa significa myo (mistico)? È semplicemente la misteriosa natura della nostra vita di istante in istante, che la mente non riesce a comprendere e le parole non possono esprimere. Guardando la nostra mente in ogni singolo istante, non percepiamo né colore né forma per verificare che esiste. Eppure non possiamo nemmeno dire che non esiste, poiché molti pensieri differenti sorgono di continuo. Non possiamo né ritenere che la mente esista né che non esista. È una realtà inafferrabile che trascende sia le parole sia i concetti di esistenza e di non esistenza. Non è né esistenza né non esistenza, e tuttavia manifesta le proprietà di entrambe. È la mistica entità della Via di mezzo che è l'unica vera realtà. Myo è il nome dato alla misteriosa natura della vita e ho quello attribuito alle sue manifestazioni. Renge, che significa fiore di loto, simboleggia la meraviglia e il mistero di questa Legge. Se comprendiamo che la nostra mente, o vita, in questo istante è myo, allora compr…
stampa la pagina